Il kringle estone per l'Abbecedario Culinario

13 novembre 2013

Ciao amici, ormai sembra che dopo essere stata in una nazione europea subito debba scapparmene in un'altra :) Ieri sera ero in Austria e stasera torno in Estonia. Vi propongo un dolce molto buono che è comune a tutte le regioni nordiche, il kringle. Questa parola in norvegese significa chiocciola e fa riferimento alla forma. Le versioni più antiche di questo dolce erano arricchite solo con mandorle, oggi invece si dà sfogo alla fantasia e si usano frutta secca e fresca, marmellata e gocce di cioccolato. 

Ecco la ricetta, che ho trovato su Sale & Pepe.



KRINGLE 

per la pasta
100 g di farina 00
200 g di farina di segale per pane
120 ml di latte
4 cucchiai di miele
1 uovo
30 g di burro
12 g di lievito di birra
1 pizzico di sale
per la farcia
50 g di uvetta
1 mela verde Granny Smith
zucchero di canna
30 g di burro
succo di limone
cannella
1 bicchierino di grappa

Ammorbidite l'uvetta nella grappa. Setacciate le due farine e mettetele nell'impastatrice con il lievito sciolto in due cucchiai di latte intiepidito, il miele sciolto nel latte rimasto, l'uovo leggermente battuto con il sale e il burro a pezzetti. Se l'impasto fosse troppo morbido unite altra farina. Trasferitelo poi in una ciotola e fatelo lievitare coperto con un telo per circa 1 ora e 30 minuti. Pulite la mela e tagliatela a cubetti, spruzzatela con un po' di succo di limone per non farla annerire. Riprendete l'impasto e stendetelo con il matterello dandogli la forma di un rettangolo. Spalmatelo con il burro fuso con l'aiuto di un pennello, spolverizzate con zucchero di canna e cannella e cospargete con la mela e l'uvetta strizzata. Chiudete il rettangolo arrotolandolo sul lato lungo, tagliate poi in due parti con un coltello affilato sempre secondo il lato lungo e avvolgete le due parti su se stesse. Chiudete a cerchio e mettete sulla placca foderata con carta forno. Fate lievitare coperto per un'altra ora. Spennellate con poco latte e spolverizzate con poco zucchero, quindi infornate a 180° per circa 20 minuti.






Con le dosi indicate mi sono venuti due kringle, uno un po' più grande e uno un po' più piccolo: spariti velocemente perché si sono dimostrati molto adatti alla colazione ;)

Questa ricetta è per LYNNE che ospita l'Abbecedario Culinario d'Europa, fino al 17 novembre.




Vi lascio ancora qualche foto del museo etnografico all'aperto di Tallin, un piccolo gioiello.






Buona serata amici, stasera c'è "Tale e quale", buona musica e un po' di risate, a presto :)

15 commenti:

  1. Carla che delizia ci proponi questa sera!!!!!:) e che belle foto!!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  2. Mmmmm che buono !!!!!
    Guado anch'io tale e quale , che bello lo guardiamo insieme !!!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  3. davvero invitante! mi piace molto!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
  4. Ero rimasta affascinata anch'io da questo dolce...vederlo riprodotto da te è stata pura ispirazione! Splendido e golosissimo..ora come ora me lo farei fuori all'istante :-P (ma solo a scopo terapeutico s'intende :-P)
    Un bacio
    la zia Consu

    RispondiElimina
  5. Ciao amica mia :) Che bello questo kringle e poi deve essere strabuono! :D Complimenti! Siiii stasera Tale e quale show ;) Un abbraccio forte forte e buona serata, tvb <3

    RispondiElimina
  6. Davvero ben realizzato carissima Carla!! Anche la foto rende benissimo la bontà di questo dolce!
    Ti mando un bacio e ti auguro una splendida serata!

    RispondiElimina
  7. Hi!
    Wonderful post!
    Would you like to follow each other? (GFC, facebook, bloglovin)
    If so, please let me know, I will follow you back immediately. :)
    xoxo

    http://narvaga.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho in programma di prepararlo il giorno dovrebbe essere domani...chissà se ce la fo!!! Un bacione e dimmi sei stata anche in Estonia...ma che invidia!!! un bacione grande!

    RispondiElimina
  9. Sei diventata una giramondo!
    Mi piace molto questo pane dolce con mele e uvetta...da rifare!
    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
  10. Che dolce godurioso! Ben trovata CE. Meno male che ti ho letta, non sapevo che ci fosse tale e quale! Lo vedo in cuffia perchè il marito non sopporta il Conti ahahahahahaha A presto ciaooooo

    RispondiElimina
  11. Mamma mia.....quante belle ricette sto conoscendo qui da te!!! Sei davvero molto brava!
    baci

    RispondiElimina
  12. Ciao Carlaaaaaa!!!!!!!!!!!!!buona giornata!!!!!!che dolce e che foto fantastiche!ti auguro una giornata serena...ci sentiamo presto, per adesso baci baci

    RispondiElimina
  13. Carla non conoscevo questo dolce è una vera esplosione di delizie di ingredienti. Splendide foto e, come sempre, splendida tu. Bacioni, a presto.

    RispondiElimina
  14. ho imparato qualcosa di buono anche oggi, non en sapevo nulla e ha un aspetto più che invitante

    RispondiElimina
  15. Buono ed in tema con l'Estonia ma anche con l'atmosfera autunnale!!
    A presto!!

    RispondiElimina