Plumcake salato per "il granaio"




21 febbraio 2019

Eccoci ad un altro appuntamento con il granaio. Con questo frescolino i forni vanno che è un piacere e anche oggi abbiamo un po' di golose ricette per voi.
Con un abbraccio a MONICA che non ha potuto essere qui, vediamo cosa c'è da assaggiare.




Simona: pizza arlecchino (con lievito madre) 


Ed ecco la ricetta di questo plumcake, adattissimo alla merenda, agli aperitivi e a tavola con salumi e formaggi.




PLUMCAKE SALATO CON FAGIOLINI, OLIVE E POMODORI SECCHI  

120 g di fagiolini (anche surgelati)
4 uova piccole
100 ml di latte
100 ml di olio EVO
1 cucchiaino di senape
250 g di farina autolievitante
10 foglie di basilico
80 g di olive nere denocciolate
8 pomodori secchi sott’olio
80 g di grana grattato
sale, pepe

Spuntate i fagiolini, lavateli e lessateli al dente. Scolateli e raffreddateli in acqua e ghiaccio, quindi scolateli nuovamente e tagliateli a tocchetti. Tritate grossolanamente i pomodori secchi. Rivestite con carta forno bagnata e strizzata uno stampo 22x10x5 cm. Sgusciate le uova in una ciotola, unite la senape, il latte e l’olio e sbattete con una frusta. Lavate le foglie di basilico, asciugatele e tagliuzzatele. In un’altra ciotola mettete il basilico, la farina, sale e pepe e aggiungete le uova, mescolate bene, quindi unite il grana, i fagiolini e la maggior parte delle olive a pezzetti e dei pomodori. Mescolate ancora, quindi versate nello stampo e guarnite la superficie con e olive e i pomodori rimasti. Infornate a 175° per 40-45 minuti. Provate la cottura con uno stecchino. Fate raffreddare 5 minuti nello stampo, quindi sformate. 


Torniamo fra 15 giorni, a presto!

Pasta col cavolfiore per LIGHT & TASTY




18 febbraio 2019

Eccoci come ogni lunedì all'appuntamento di LIGHT & TASTY che oggi vi propone ricette con i cavoli.

Il cavolo in tutte le sue varietà è sicuramente il vegetale con più declinazioni dall'orto alla tavola! Ne usiamo le infiorescenze e le foglie, sfruttandone le numerose proprietà salutari. Infatti i cavoli sono ricchi di fibre e minerali, forniscono vitamine (C e gruppo B) e perciò hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, rallentano l'insorgenza di tumori e aiutano l'apparato gastrointestinale nelle sue funzioni. Inoltre sono ipocalorici.
 

immagini dal web




La mia ricetta è una collaudata ricetta di famiglia, cavallo di battaglia della nonna Maria che grazie alle sue origini siciliane ce la proponeva ogni tre per due, sicura che l'avremmo spazzolata alla velocità del fulmine. Perchè quattro su cinque dei suoi nipoti, sottoscritta compresa, andavano matti per il cavolfiore fin da piccoli (ma solo cucinato così 😉)




PASTA CU CAVOLICIURI  

280 g di pasta corta
1 piccolo cavolfiore
1 spicchio d’aglio
1 acciuga salata
1 manciata di capperi sotto sale
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio, sale

Lessate in abbondante acqua salata il cavolfiore, poi scolatelo senza buttare l’acqua. In un tegame riunite lo spicchio d’aglio, l’acciuga pulita e diliscata, i capperi ben lavati e 1 cucchiaio d’olio. Fate scaldare, facendo anche sciogliere l’acciuga, quindi unite il pomodoro e cuocete per una decina di minuti mescolando. Togliete l'aglio e aggiungete il cavolfiore diviso in cimette piccole, facendolo insaporire. Lessate la pasta nell’acqua di cottura del cavolfiore, scolatela al dente quindi padellatela con il sughetto. Servite ben caldo.




Torniamo il prossimo lunedì, buona settimana!

Roselline al prosciutto per "Al km 0"



14 febbraio 2019

San Valentino, abbiamo pensato a una serie di portate per prenderlo per la gola al primo appuntamento, che poi visto che qui siamo quattro bambine abbiamo pensato a lui, ma sarebbe tanto carino che qualche volta lui ci facesse trovare qualcosa di buono sulla tavola cucinato dalle sue mani forti e sicure!




La colazione è da Simona: torta mimosa al cioccolato 
La merenda è qui: roselline al prosciutto 
La cena è da Monica: tagliatelle alla zucca con funghi 




Ed ecco la mia piccola merenda salata, golosa e carina al punto giusto!





ROSELLINE AL PROSCIUTTO      

250 g di pasta sfoglia
150 g di prosciutto cotto
latte

Tagliate la pasta sfoglia a striscioline e tagliuzzatela da un lato. Ricoprite con il prosciutto, quindi arrotolate, lasciando i taglietti verso l'alto. 




Spennellate con il latte, quindi infornate a 180°C per 20 minuti circa. Cuocendo, le sfogliette si apriranno a formare le roselline.


A presto, un abbraccio e tanti auguri a tutti!