Zuppa di ceci e cavolo nero per "Al km 0"

 

 
22 ottobre 2020

Eccoci ad un altro appuntamento con  Al km 0 che ci porta in montagna per un piacevole weekend!
 
 
 
I ceci in Liguria vengono usati moltissimo per preparare saporite zuppe o in accompagnamento alle seppie in zimino o in gustose insalate, oltre che, come farina, per la farinata e le panisette fritte.
Questa zuppa non è proprio una ricetta regionale, ma è sulla falsariga di quelle liguri doc!
 
 
 
 
ZUPPA DI CECI E CAVOLO NERO   
 
800 g di ceci già lessati 
250 g di cavolo nero
4 carote 
4 coste di sedano
2 scalogni 
1 spicchio d’aglio   
1 peperoncino  
3 rametti di rosmarino  
4 foglie di salvia 
1 l di brodo vegetale
olio, sale

Pulite tutte le verdure. Tagliate sedano e carote a tronchetti e tritate gli scalogni, quindi fateli rosolare con 4 cucchiai d’olio e fateli appassire insieme al peperoncino sbriciolato per 5-10 minuti. Legate rosmarino e salvia con spago da cucina e unite al soffritto. Unite anche i ceci e coprite con il brodo. Dopo circa 20 minuti unite il cavolo tagliato a striscioline, bagnando con altro brodo se la zuppa fosse troppo densa, proseguendo la cottura per altri 15 minuti. Servite ben caldo con pane a piacere. 

 
Alla prossima, torniamo fra 15 giorni!

Focaccia ai cereali per "il granaio"

 
 
 
16 ottobre 2020

Buongiorno a tutti, eccoci ad un'altra uscita della rubrica Il granaio, posticipata per dare modo alle mie socie di partecipare al World Bread Day. 
 


Ho provato a preparare una focaccia con le farine che stavano abbandonate nei loro barattoli, ottimo risultato!
 
 

FOCACCIA AI CEREALI  

440 g di farina (230-00, 110-farro, 70-grano saraceno, 30-avena) 
7 g di lievito di birra disidratato  
30 g di olio EVO   
200-230 g di acqua tiepida   
sale

per rifinire  
sale grosso  
olio EVO

Impastate le farine con il lievito sciolto in una parte di acqua tiepida, l’olio e 1 cucchiaino di sale, unendo poco alla volta l’acqua rimanente fino ad avere un impasto liscio. Mettete in una terrina, coprite con pellicola e fate lievitare fino al raddoppio (almeno 1 ora). Stendete poi l’impasto in una teglia rotonda (32 cm di diametro) rivestita di carta forno, facendo le fossette e fate lievitare ancora per circa 30 minuti. Cospargete con 2 cucchiai d’olio, spruzzate con poca acqua e distribuite del sale grosso. Cuocete a 190° in forno ventilato per 10-15 minuti.

 
Ritorniamo regolarmente giovedì 5 novembre, baci! 

Pollo ai pinoli per un menù di coccole

 
 
 
14 ottobre 2020

Ciao a tutti, oggi torna IDEA MENU' con proposte coccolose, che stanno benissimo visto che sta arrivando il fresco!
 
Antipasto da Linda: sfogliatine pere e brie 
Secondo qui: pollo con i pinoli 
Dolce da Laura: torta cioccolato e pere 
5° portata da Paola: zucchette di frolla 
 
 

 
Non credo che questo secondo sia una ricetta coccolosa in assoluto, per me lo è di sicuro. Si tratta di una ricetta genovese che mia mamma ha rubato alla cara zia Irma, della quale ho già parlato, e che per me è stata come una nonna. So che sempre questa è stata la ricetta dei ricordi, buona in qualunque stagione dell'anno, per curare gli strappi dell'anima e far sorridere. Proprio ora ne ho tanto bisogno e allora eccola qui, semplice e gustosa!

 

 
POLLO AI PINOLI  (pollastro co-i pigneu)     
 
800 g di pollo in pezzi 
60 g di pinoli
25 g di funghi secchi
1 bicchiere di vino bianco secco  
olio, sale  
brodo q.b.
 
Mettete i funghi a bagno in acqua tiepida, strizzateli e tritateli. Mettete dell’olio in una pentola di terracotta e fatevi rosolare i pezzi di pollo a fiamma alta, quindi bagnate con il vino, aggiungete i pinoli e i funghi, salate, coprite e portate a cottura a fiamma bassa. Se occorre bagnate con il brodo tiepido poco alla volta.
 


Torniamo fra 15 giorni, a presto :)

Bocconcini di pollo con orzo e verdure per LIGHT & TASTY


 

12 ottobre 2020

Buongiorno a tutti, torna LIGHT & TASTY oggi dedicato all'orzo, gustoso e versatile cereale. 




BOCCONCINI DI POLLO CON ORZO E VERDURE 

350 g di petto di pollo
200 g di orzo
1 peperone 
1 gamba di sedano
1 cipollotto rosso di Tropea 
100 g di piselli sgranati  
farina q.b. 
olio EVO, sale
vino bianco  
erbe aromatiche
 
Lessate l’orzo, dopo averlo ammollato se necessario, e scolatelo. Tritate il cipollotto, tagliate a dadini il peperone e il sedano. Scaldate un paio di cucchiai d’olio in una padella antiaderente, quindi rosolate tutte le verdure e portatele a cottura con l’acqua necessaria, regolate il sale e unite l’orzo quasi a fine cottura per farlo insaporire. Infarinate i bocconcini di pollo e rosolateli con poco olio, bagnate con un po’ di vino e portate a cottura con l’acqua necessaria, regolate il sale e insaporite con erbe aromatiche a piacere. Servite l’orzo e le verdure con i bocconcini.
 



L'appuntamento è per il prossimo lunedì, buon proseguimento!