Fiori di brioche alla ricotta per "il granaio"

 

 
16 settembre 2021
 
Torna il granaio e tornano le nostre golosità da forno. Ecco cosa abbiamo preparato.
 
 
 
 
Ho preso questa ricetta da Sale e Pepe, veramente notevole! La pasta era in abbondanza rispetto al ripieno e quindi ho fatto delle semplici briochine, andate a ruba per quanto fossero vuote, ma pucciate nella cioccolata avevano il loro perché (era ancora marzo 😄)!

 

 

FIORI DI BRIOCHE ALLA RICOTTA (12 pz)

 
per l’impasto
750 g di farina 00
50 g di miele millefiori
15 g di lievito di birra secco
1 uovo
240 ml di latte
180 ml di olio di riso
2 cucchiaini di sale
 
per il ripieno
300 g di ricotta misto pecora
60 g di zucchero
2 arance n.t.
4 cucchiaini di acqua di fiori d’arancio
 
Sciogliete il lievito in 200 ml di acqua tiepida e lasciatelo schiumare per 10 minuti. Versatelo nella ciotola dell’impastatrice, con il miele sciolto nel latte tiepido, l’olio e l’uovo. Lavorate a bassa velocità per emulsionare il tutto, poi unite la farina, 1 cucchiaio alla volta, e il sale; aumentate la velocità e lavorate 5-6 minuti. Trasferite l’impasto in una ciotola, copritelo e fatelo lievitare per 1 ora, al tiepido. In una ciotola lavorate la ricotta a crema con una spatola, unite la scorza grattata delle arance, lo zucchero e l’acqua di fiori d’arancio. Mescolate bene per avere un composto omogeneo. Stendete l’impasto con il matterello a 3-4 mm e ricavate, con l’aiuto di un coppapasta 24 cerchi di 11 cm circa di diametro. Suddividete il composto di ricotta su 12 cerchi e coprite con gli altri, sigillando i bordi.
 
 

 
Appiattite leggermente i dischi e fateli riposare coperti con pellicola per una decina di minuti. Dividete ciascun disco in 7 spicchi, lasciando un margine al centro, ruotate ciascuno spicchio di 180°, poi fate lievitare ancora per 10 minuti sempre coperto. Cuocete a 180° per 15 minuti.

 


 
Torniamo fra 15 giorni, a presto!

Torta di strudel arrotolati per LIGHT & TASTY

 
 
 
13 settembre 2021
 
Il tema di oggi di LIGHT & TASTY è adatto a questo momento in cui le scuole riaprono e gli impegni aumentano: la merenda. Curiosiamo nei nostri blog.




Ed ecco la mia merenda sana e golosa, da un'idea di Sale e Pepe.



TORTA DI STRUDEL ARROTOLATI
 
4 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
4-5 mele renette
1 limone
80 g di cranberry secchi
40 g di pinoli
5 cucchiai di zucchero
pangrattato q.b.
zucchero a velo q.b.
 
Spremete il limone. Mettete i cranberry a bagno in acqua tiepida. Sbucciate le mele, tagliatele in quarti e poi a fettine sottili, mettendole a mano a mano in una ciotola e bagnandole con il succo di limone. Scolate e asciugate i cranberry, sgocciolate anche le mele e mescolateli allo zucchero e ai pinoli. Stendete un rotolo di sfoglia, spolverizzatelo con 1 cucchiaio colmo di pangrattato e farcitelo con 1 /4 del mix di mele in modo uniforme. Arrotolate la sfoglia partendo dal lato lungo, in modo da avere un cilindro, avvolgete nella carta forno e fate riposare in frigo. Procedete allo stesso modo per gli altri rotoli, riponendoli in frigo. Foderate con carta forno uno stampo da crostata da 24 cm di diametro. Riprendete il primo cilindro, rifilatene le estremità e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza. Girate la parte tagliata verso l’alto e arrotolate su se stessa la prima metà formando una spirale. Posizionatela al centro della teglia. Accorciate di 3-4 cm la seconda metà, formate un’altra spirale e posizionatela di fianco alla prima. Procedete allo stesso modo con gli altri rotoli, accorciando sempre i cilindri prima di tagliarli e arrotolarli, in modo da ottenere altre sei spirali per circondare quella centrale. Infornate a 200° per 35 minuti circa, finché la pasta risulterà cotta e dorata. Togliete dal forno, fate intiepidire, spolverate con lo zucchero a velo e servite.
 
 

 
Torniamo lunedì prossimo, buona settimana a tutti.

Tortino di alici e patate per "Al km 0"

 

9 settembre 2021
 
Ciao a tutti, riapre i barrenti anche Al km 0 con un tema molto simpatico: reinterpretare la tradizione. E allora vediamo cosa abbiamo preparato.

 
E con questa uscita, accogliamo due nuove compagne di viaggio: LAURA e PAOLA. Benvenute! 
 
 

 
Per la mia reinterpretazione ho scelto un classico della cucina non solo ligure: il tortino di alici e patate. Di solito le patate fanno da letto alle alici, o alle sarde. QUI potete trovare la ricetta. 
 
 

 
Ma leggete come l'ho preparato seguendo un intrigante suggerimento di Sale e Pepe! E se anche l'occhio vuole la sua parte, non c'è paragone.
 
 
 
TORTINO DI ALICI E PATATE
 
750 g di patate
40 g di burro
2 uova
600 g di alici fresche
sale, olio EVO
 
Preparate il puré mettendo a lessare le patate con la buccia. Passatele poi allo schiacciapatate e unite il burro, le uova e regolate il sale. Pulite le alici, togliendo la testa, aprendole a libro ed eliminando la lisca centrale. Foderate una tortiera (26 cm di diametro) con carta forno e fate un primo giro di alici lungo il bordo facendo sbordare le codine. Sulla spianatoia infarinata preparate un cordone di puré, con circa 1/3 del composto, e appoggiatelo contro le alici, che ripiegherete sul puré. Fate altri due giri, allo stesso modo, lasciando un buchetto centrale, che riempirete con il puré rimasto. Decorate con qualche alice, bagnate appena con un filo d’olio e infornate a 180° per 30 minuti circa.
 
Torniamo fra 15 giorni, a presto!