Strati di mele speziati per quanti modi di fare e rifare



8 dicembre 2019

Ecco che ritorno nella cucina della cara Cuochina per augurare a Lei, Anna e Ornella Buon Natale e per dare un arrivederci a tutte le amiche con cui ho viaggiato. Le ricette dei quanti cambiano aspetto e sede e si trasferiscono su facebook. Perciò non potevo proprio mancare a quest'ultimo appuntamento: abbiamo preparato un dolce molto adatto alle festività in arrivo, le mele speziate.
QUI trovate la ricetta della Cuochina, io ho fatto qualche piccola modifica 😉

 


STRATI DI MELE SPEZIATE (krydra bondepiker) 

3 mele
6 cucchiai di zucchero
50 ml di acqua
2 cucchiai di burro
4 fette di pane brioche
1 cucchiaio raso di cannella in polvere
250 g di yogurt greco magro

Sbucciate le mele, tagliatele a dadini, scartando il torsolo, e mettetele in una casseruola con 4 cucchiai di zucchero e l'acqua. Cuocete finché diventeranno tenere e cremose. Spruzzatele di cannella e fate raffreddare. In una padella, fate sciogliere il burro insieme allo zucchero rimasto. Aggiungete il pane brioche sbriciolato e lasciatelo dorare bene. Condite con la cannella rimasta e fate raffreddare. Montate lo yogurt con le fruste per fargli incamerare aria e renderlo spumoso. In un bicchiere o una coppetta, alternate strati di yogurt, mele e pane. Servite fresco.




Un abbraccio affettuoso a tutte le ragazze dei quanti e tantissimi auguri alla nostra inossidabile Cuochina, con un affettuoso ringraziamento per tutte le ricette che ci ha regalato e il buon tempo che ci ha fatto passare insieme!

Panettone gastronomico per "il granaio"




5 dicembre 2019

Eccoci ad un altro appuntamento con il granaio: in vicinanza delle feste dai nostri forni sono usciti tanti bei prodotti adatti all'occasione, venite a vedere cosa abbiamo combinato.
Natalia: pandorini salati
Sabrina: pane e cacao 
Zeudi: pan di spezie




Ho preparato il panettone gastronomico secondo la ricetta delle mitiche sorelle Simili: è venuto così bene che mi sarei messa a piangere, e ho deciso che non lo rifarò, perché se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, ci sarà una ragione perché il mio famoso concittadino Nicolò Paganini non voleva mai replicare 😂
Le farciture sono indicative, potete mettere quello che più vi piace: dovevo portarlo da amici che non amano la carne e quindi ho scelto pesce, formaggi e verdure.




PANETTONE GASTRONOMICO  

500 g di farina W350
200 g di acqua circa
35 g di lievito di birra
75 g di burro
25 g di strutto
8 g di sale
50 g di zucchero
una forma di carta per panettone da 1 kg
1 uovo

Impastate tutti gli ingredienti nell’impastatrice, quindi fate una palla e mettetela nella forma tenendo la parte liscia verso l’alto, pennellatela con l’uovo battuto e copritela a campana utilizzando una pentola alta capovolta. Fate lievitare finché la pasta avrà raggiunto il bordo della forma (almeno 1 ora e 30 minuti). Appoggiate la forma di carta sulla teglia di cottura perché una volta lievitata la pasta, non dovete rischiare di smuoverla. Infornate a 180° per 40-45 minuti. Appena esce dal forno infilate due spiedini di legno distanziati sopra la base, capovolgete il panettone e fatelo raffreddare a testa in giù, su due appoggi. Quando si sarà completamente raffreddato tagliatelo in dischi da ½ cm (dovreste ottenerne 12, di cui uno servirà da base, uno da copertura e gli altri formeranno i 5 strati da farcire). Procedete quindi con le farciture.




Farciture:  
camembert, noci e yogurt greco
formaggio spalmabile alle erbe e yogurt greco
zucchine trifolate e caprino
salmone affumicato e formaggio spalmabile
gamberi, patate lessate e yogurt greco

Ricomponete il panettone e fatelo rinfrescare prima di servirlo. Decoratelo prima di portarlo in tavola, fa parte della festa! 


Torniamo ancora fra 15 giorni, prima di Natale, in tempo per farvi gli auguri!

Dadolata di pomodori e ricotta per Idea Menù



4 dicembre 2019

Eccoci pronte con IDEA MENU' a darvi tanti suggerimenti per la cena della vigilia di Natale. Abbiamo scelto un menù di pesce, più leggero, così potremo gustare anche il pranzo della festa!




Primo da Paola: linguine ai frutti di mare
Secondo da Linda: salmone in crosta di sfoglia  
Dolce da Sabrina: corona di rose bicolore 
5° portata qui: dadolata di pomodori con due ricotte 

Come vedete ho la quinta portata e allora vi propongo un bicchierino leggero, ma sfiziosissimo, in accompagnamento dell'aperitivo!




DADOLATA DI POMODORI CON DUE RICOTTE  

3 pomodori ramati
4 pomodori secchi
60 g di mandorle a lamelle
1 mazzetto di basilico
400 g di ricotta
olio, sale
origano secco

Pelate i pomodori, tagliateli a cubetti, eliminando i semi, salateli e metteteli a scolare in un colino per 30 minuti. Tritate finemente i pomodori secchi e mescolateli ai cubetti di pomodoro in una terrina condendo con olio, sale e origano. Disponete i pomodori sul fondo di 6 bicchierini. Lavorate 200 g di ricotta con un pizzico di sale e le mandorle e, a parte, la ricotta rimasta con il basilico tritato al coltello e sale. Distribuite nei bicchierini prima il composto con le mandorle e poi quello con il basilico. Rinfrescate prima di servire.


Torniamo fra 15 giorni, buona festa dell'Immacolata!

Sfoglie con gamberi e capesante per il Natale di LIGHT & TASTY




3 dicembre 2019

Eccoci amici di LIGHT & TASTY, siamo in ritardo, ma ieri per alcune di noi c'era l'uscita di un'altra rubrica, comunque siamo qui con il nostro menù di Natale. Oggi tocca ai primi!

Carla: sfoglie al piatto con gamberi e capesante



Un primo decisamente particolare quello che vi propongo, ma farete un figurone! Il curry nero, oltre a dare un bell'effetto cromatico, conferisce un sapore leggermente affumicato alla besciamella. Se non lo trovate usate quello classico e il piatto brillerà d'oro!




SFOGLIE AL PIATTO CON GAMBERI E CAPESANTE  

per la pasta
150 g di farina integrale
50 g di semola di grano duro integrale
2 uova
sale
per condire
700 g di gamberi
8 capesante
50 g di farina
400 ml di latte
40 g di burro
1 cucchiaio di curry nero
1 manciata di mandorle a lamelle
qualche rametto di timo
olio, sale

Preparate l’impasto e fatelo riposare per 30 minuti avvolto nella pellicola, poi con la macchina tirate 4 sfoglie di circa 15x30 cm non troppo sottili (al numero 5). Fate riposare la pasta. Fate fondere il burro in una casseruolina, unite la farina e fate tostare, poi fuori dal fuoco unite il latte caldo, riportate al fuoco e fate addensare mescolando con una frusta. Salate e aggiungete il curry nero mescolando bene. Sgusciate i gamberi e fateli saltare con poco olio in una padella antiaderente insieme alle capesante. Cuocete i rettangoli di pasta in abbondante acqua salata a cui avrete aggiungere qualche cucchiaio d’olio, scolateli e appoggiateli su un canovaccio. Sistematene uno sulla placca rivestita di carta forno, ripiegandolo a fisarmonica, farcite ogni piega con la besciamella e i gamberi tagliati a tocchetti, terminando con la besciamella; ripetete l’operazione per le altre sfoglie. Infornate a 180° per 15 minuti. Trasferite con delicatezza nei piatti, decorate con lamelle di mandorle, le capesante e rametti di timo.


Torniamo lunedì prossimo con i secondi, non mancate!