Panettone gastronomico per "il granaio"




5 dicembre 2019

Eccoci ad un altro appuntamento con il granaio: in vicinanza delle feste dai nostri forni sono usciti tanti bei prodotti adatti all'occasione, venite a vedere cosa abbiamo combinato.
Natalia: pandorini salati
Sabrina: pane e cacao 
Zeudi: pan di spezie




Ho preparato il panettone gastronomico secondo la ricetta delle mitiche sorelle Simili: è venuto così bene che mi sarei messa a piangere, e ho deciso che non lo rifarò, perché se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, ci sarà una ragione perché il mio famoso concittadino Nicolò Paganini non voleva mai replicare 😂
Le farciture sono indicative, potete mettere quello che più vi piace: dovevo portarlo da amici che non amano la carne e quindi ho scelto pesce, formaggi e verdure.




PANETTONE GASTRONOMICO  

500 g di farina W350
200 g di acqua circa
35 g di lievito di birra
75 g di burro
25 g di strutto
8 g di sale
50 g di zucchero
una forma di carta per panettone da 1 kg
1 uovo

Impastate tutti gli ingredienti nell’impastatrice, quindi fate una palla e mettetela nella forma tenendo la parte liscia verso l’alto, pennellatela con l’uovo battuto e copritela a campana utilizzando una pentola alta capovolta. Fate lievitare finché la pasta avrà raggiunto il bordo della forma (almeno 1 ora e 30 minuti). Appoggiate la forma di carta sulla teglia di cottura perché una volta lievitata la pasta, non dovete rischiare di smuoverla. Infornate a 180° per 40-45 minuti. Appena esce dal forno infilate due spiedini di legno distanziati sopra la base, capovolgete il panettone e fatelo raffreddare a testa in giù, su due appoggi. Quando si sarà completamente raffreddato tagliatelo in dischi da ½ cm (dovreste ottenerne 12, di cui uno servirà da base, uno da copertura e gli altri formeranno i 5 strati da farcire). Procedete quindi con le farciture.




Farciture:  
camembert, noci e yogurt greco
formaggio spalmabile alle erbe e yogurt greco
zucchine trifolate e caprino
salmone affumicato e formaggio spalmabile
gamberi, patate lessate e yogurt greco

Ricomponete il panettone e fatelo rinfrescare prima di servirlo. Decoratelo prima di portarlo in tavola, fa parte della festa! 


Torniamo ancora fra 15 giorni, prima di Natale, in tempo per farvi gli auguri!

12 commenti:

  1. Cara Carla, le tradizioni vanno sempre rispettate, specialmente, quelle di Natale, il panettone non deve mancare
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  2. Fantastica "il panettone è venuto talmente bene che ho deciso che non lo rifarò" Ahahahhahaha!! Mi hai fatto morire!!! E comunque la tua non è fortuna ma solo tanta bravura...sei troppo severa!! Ahahahh!! Il prossimo sarà anche meglio!!! Mai fatto il panettone gastronomico...un'altra ricetta da provare!!!

    Un abbraccio grande grande Ce
    Moni

    RispondiElimina
  3. Mi sembra un discorso che fila liscio come l’olio 😅😅😅, cara Carla ti confesso che non amo le ricette Delle sorelle Simili, ne ho provata qualcuna in passato senza che mi soddisfacesse, invece qui mi ricredo ma sono certa che ci sia assolutamente la tua capacità per aver ottenuto quel risultato pazzesco. Bravissima!!! Ne vorrei tanto una fetta😋😋😋

    RispondiElimina
  4. Fantastico!
    Capisco a pieno il tuo timore sulle repliche.....specialmente per quanto riguarda i lievitati!

    RispondiElimina
  5. olá Carla:
    amo panetones...
    por aqui somos grandes apreciadores de panetone.
    adoro...tem gosto de infância, de alegria de Natal.
    Minha mãe fazia em casa, as uvas passas no meio do pão , pareciam jóias no esconderijo.
    grande abraço e obrigada pela receita...
    :o)
    Quando Carlo Bauducco chegou ao Brasil , trouxe sua massa madre na mala, e junto sua maravilhosa receita de panetone, o sucesso foi tanto que hoje a Bauducco é a maior produtora de panetones no mundo, e O Brasil o segundo maior consumidor. Só perde para a Itália.

    RispondiElimina
  6. Sei stata coraggiosa, ma soprattutto bravissima, è veramente bello! Il panettone, gastronomico e non, è una di quelle cose per le quali anch'io sto cercando il coraggio da anni ormai, ma, a quanto pare, non l'ho ancora trovato, perciò ti ammiro doppiamente, Carla, complimenti.

    RispondiElimina
  7. Ottimo ma quanto lavoro, io non so panificare al caso lo acquisto pronto non sara la stessa cosa purtroppo. Buona serata cara un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. fantastica Carla! Ma qui non si tratta di fortuna ma di bravura :-)

    RispondiElimina
  9. Mamma mia quanto è invitante!!!!

    RispondiElimina
  10. Lo adoro!! E come te lo faccio sempre in casa. Quest'anno proverò questa ricetta. Baci

    RispondiElimina