Torta Cappuccina per L'ITALIA NEL PIATTO

 


2 luglio 2024

Siamo arrivati all'ultimo appuntamento con L'ITALIA NEL PIATTO prima della pausa estiva e l'argomento è torte rusticha salate, pronte per le scampagnate, la spiaggia o ovunque vogliate portarle per pranzare fuori!
 
Piemonte: turta verda
Liguria: torta cappuccina

Lombardia: torta salata al Quartirolo con luganega e rosmarino

Trentino-Alto Adige: torta salata di segale, cipolle e speck

Friuli-Venezia Giulia: plumcake salato al Montasio e pere

Veneto: torta salata con fiori di zucca ripieni di casatella e acciughe

Emilia-Romagna: torta d’erbe di Borgotaro

Toscana: torta di pepe di Camaiore o torta coi pizzi

Umbria: torta al formaggio farcita con tonno e sottaceti

Marche: torta rustica salata al formaggio

Lazio: tiella di Gaeta versione “la Bersagliera”

Abruzzo: galette con pomodorini, zucchine e cacio di vacca abruzzese

Molise: fiadone di Monteroduni formato famiglia

Campania: crostata rustica di ricotta e peperoncini friarielli napoletani

Puglia: crostata salata di cipolle rosse di Acquaviva

Basilicata: scarcedda salata

Calabria: pitta maniata

Sicilia: mattonella palermitana

Sardegna: pistoccu frisciu po sa pizza



 
 
La torta cappuccina di cui vi parlo oggi è nata nei conventi e da qui deriva il suo nome. E’ più antica della pasqualina, dove le bietole, ripassate con la cipolla e mescolate a uova e parmigiano, vengono disposte sul fondo della tortiera, foderata con la pasta matta; sopra viene messa la ricotta in modo che i due strati restino separati. Inoltre vengono messe uova intere sgusciate, infossate nell’impasto. Il guscio della pasqualina è formato da diversi strati di pasta matta, almeno due sfoglie sopra e due sotto, ma spesso di più. Nella cappuccina si mette anche solo uno strato di pasta matta sia sotto che sopra, pare che il numero dipendesse comunque dal tempo della suora cuciniera e dalle risorse del convento!
 
 

 
TORTA CAPPUCCINA   
 
per la pasta matta
300 g di farina 00
3 cucchiai di olio
150 ml di acqua
5 g di sale
 
per il ripieno
600 g di bietoline
250 g di ricotta di mucca
1 cipolla dorata media
2 manciate di parmigiano grattato
2 uova
qualche stelo di maggiorana fresca
olio EVO, sale
 
Preparate la pasta matta, impastando tutti gli ingredienti. Quando avrete ottenuto un impasto morbido, fate una palla e mettetela a riposare sotto una pentola in cui avrete fatto bollire dell'acqua, in modo che sia calda e mantenga così morbida la pasta.. Preparate intanto il ripieno. Pulite e tritate la cipolla; lavate le bietoline e affettatele non troppo finemente. Versate 2 cucchiai di olio in una padella antiaderente, fate rosolare la cipolla, quindi unite le bietoline e portate a cottura, aggiungendo poca acqua se necessario. Regolate il sale. Fate intiepidire la verdura, quindi mescolatela con la ricotta, il parmigiano, le uova leggermente battute con un pizzico di sale e le foglioline di maggiorana. Controllate il sale. Dividete la pasta matta in 2 parti. Stendetele più sottile possibile e disponete una sfoglia in una tortiera unta, distrubuite il ripieno e ricoprite con l’altra sfoglia. Sigillate i bordi facendo un cordoncino e infornate a 180°C per 45 minuti circa. 
 
 
 

Torneremo il 2 settembre, nel frattempo potete continuare a seguirci, se avete piacere su FB e INSTAGRAM.

Buone vacanze a tutti!

 

Camogli - immagine dal web

9 commenti:

  1. Che bello scoprire sempre le storie relative ai piatti tipici della nostra bella Italia! Grazie per averla condivisa con noi!

    RispondiElimina
  2. Le bietole sanno regalare alle torte salate un dolcezza particolare, come nella tua torta cappuccina
    Grazie per averla condivisa
    Buone vacanze Manu

    RispondiElimina
  3. La pasta matta è una cosa che faccio di rado, sarà perché non mi viene proprio benissimo. La prossima volta seguirò la tua ricetta e soprattutto il consiglio della pentola calda.
    Mi piace molto questa torta rustica, in particolare la sua origine.
    Ancora buone vacanze!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie cara, conoscevo solo la Pasqualina!!

    RispondiElimina
  5. Interessantissimo post Carla e torta salata deliziosa! Mi piace tantissimo anche il nome!
    Baci e buona estate,
    Mary

    RispondiElimina
  6. La pasta matta è la mia pasta del cuore ^_^ e questa torta salata è strabuonissima :) Buone vacanze!

    RispondiElimina
  7. Ottima torta rustica, mi piace tanto così come mi piace quella spiaggia!! Vorrei essere lì! un abbraccio Carla e buone vacanze!

    RispondiElimina
  8. Adoro le torte salate e questa sembra buonissima. Mi segno la ricetta.
    Un saluto 😘

    RispondiElimina