Elegia d'autunno

21 ottobre 2011

E' una bella giornata, fuori il sole scalda l'aria, in casa fa freddo, i caloriferi sono inesorabilmante spenti e dopo un po' che sono ferma mi sento i brividi lungo la schiena. Ho una quantità di roba addosso che mi ci vorrà un'ora a levarmela. Fra poco me ne andrò a passare il WE dai miei amici in Piemonte, sarò a Ceva, ma forse faremo una puntata a Torino.
Sono pervasa da una malinconia sottile, non so perché, ho una grande nostalgia delle vacanze, ma non vorrei partire, o forse sì; ricordo vacanze brevi in questo periodo, nei colori caldi e meravigliosi dell'autunno, in Canada ad esempio nell'ottobre del 2003, quando fui così fortunata da prendermi una lunga estate indiana nell'Algonquin National Park a nord di Toronto, dove ho dormito in tenda e attraversato laghi in canoa e cucinato sul fuoco di legna e camminato in boschi silenziosi su tappeti di foglie. Dal posto dove avevamo piantato la tenda, si vedeva oltre il lago, un albero completamente rosso, nel verde cupo degli altri che facevano da sfondo. Lo ricordo ancora, benissimo, come lo vedessi davanti a me e ricordo una notte di luna piena, dove il silenzio del bosco parlava in continuazione con i versi degli animali e il movimento dell'acqua...in realtà ero andata là per lavoro (e chi ci può credere?) ma il mio arrivo coincideva con una festa e quindi ecco perché mi sono ritrovata a fare la pioniera in quel parco. Sto sorridendo, anche in Piemonte troverò i colori dell'autunno e guardando qualcosa mi verrà in mente qualcos'altro, di soppiatto senza che la mia mente lo voglia. Qualche sera fa tornando a casa, c'era una luce particolare che mi ha ricordato Sidney. A voi succede? Che un colore, un rumore, una luce, un particolare apparentemente insignificante scateni un'ondata di ricordi?

Beh via, ora rimetto i piedi per terra e vi sforno una ricettina.

E visto l'elegia dell'autunno che ho appena celebrato vi ripropongo la zucca.

CUPOLETTE DI ZUCCA CON CAVOLO NERO

600 g di polpa di zucca
2 porri
½ di cavolo nero
3 cucchiai di grana grattato
1 bicchiere di brodo vegetale
1 noce di burro
olio EVO, noce moscata, sale, pepe

Tagliate la zucca a fettine sottili e mettetela nel MO affinché si ammorbidisca. Lavate e pulite il cavolo nero e tagliatelo a listerelle, sbollentatelo per qualche minuto in acqua salata, quindi ripassatelo in una padella con 1 cucchiaio d'olio e i porri affettati sottili; salate, pepate e fate cuocere finché tutta l'acqua sarà evaporata. Passate al mixer la zucca, quindi trasferite il puré in una padella con il burro, unite il grana, una grattata di noce moscata, sale, pepe; cuocete a fuoco basso per 5 minuti unendo poco brodo, se necessario.
Disponete nel piatto il puré di zucca servendovi di un coppapasta, ricoprite con il cavolo nero e decorate con scaglie di grana.




Mando questa ricetta alla raccolta del GIARDINO DEGLI AROMI




Non so se riuscirò a postare qualcosa nel WE, se no tornerò lunedì :)
Buon WE a tutti, baci.

17 commenti:

  1. Che vacanza stupenda!!! Anche a me piacerebbe provare e prima o poi giuro che lo faccio!
    Ottime le tue cupoline, complimenti!
    Un baciotto e buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  2. Quanti bei ricordi nel tuo racconto! Invidio i tuoi viaggi... e anche queste deliziose cupolette di zucca!
    Buon weekend vacanziero allora!

    RispondiElimina
  3. E come promesso eccomi qui. Questo piatto è bellissimo e sono sicura anche buonissimo!!! E si anche a me capita a volte basta anche solo un profumo che ti scatena una serie di ricordi, e te ne stai li a fissare il vuoto con la mente che se ne va per conto suo, credo che l'espressione "sognare ad occhi aperti" renda bene l'idea!!
    Ora torno anch'io con i piedi per terra e torno in cucina, come dicevo sto facendo una maratona, chissà che non mi faccia perdere anche qualche chilo...."speranza vana, frutto ecc. ecc."
    Goditi la tua gita ci "vediamo" qui lunedì.
    Bacioni
    Omonima

    RispondiElimina
  4. Proprio ieri parlavo con mio marito di quanto ci ispira il Canada, e quanto sarebbe bello un giorno riuscire a visitarlo...Hai reso benissimo le sensazioni e l'atmosfera! buon weekend!

    RispondiElimina
  5. Ciao Carla, grazie dell'interessamento si qui a Roma oggi per fortuna non ha piovuto e ora e' spuntato anche il sole ma ieri e' stato davvero un disastro!!!Che bello sentirti parlare dei tuoi viaggi, sei stat anche a Sidney, mio figlio ci ha vissuto per 7 mesi.Buon fine settimana in Piemonte divertiti e riposati!!!E che dire della ricetta ami proprio molto la zucca mannaggia dovro' imparare a mangiarla per poter sperimentare queste tue splendide ricette!!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  6. Questa cupoletta è favolosa :D
    Grazie per aver partecipato con questa ricetta alla nostra raccolta Funghetto o Scherzetto??? .
    Buon fine settimana.
    baciusss

    RispondiElimina
  7. Carla , carissima rilassati e riposati, così ci racconti come hai passato il week end!
    Bellissima cupoletta brava bella presentazione
    Buon fine settimana Anna

    RispondiElimina
  8. divertiti in questo weekend e salutami il piemonte che mi è rimasto nel cuore, un bacione

    RispondiElimina
  9. A Ceva...non ricordo il perchè , ma andarci era quand'ero piccola una puntata fissa...quindi rilassati un po', cmq hai ragione il freddo di casa di questo periodo è osceno io ho passato due pomeriggi in casa coperta e con scaldotto, ma mi son presa lo stesso due volte il mal di gola...fuori si sta meglio! ottima e molto bella la tua cupoletta! bacioni!

    RispondiElimina
  10. buon WE anche a te .....vorrei ripartire anche io per qualche posto lontano ma....troppi impegni qui!!
    ti invidio un po'!!
    bellino il tuo purè anzi interessante!!
    un bacio
    Marisa

    RispondiElimina
  11. Carla...adoro leggere i tuoi post!! Mi sembra sempre di leggere un libro , a volte avventuroso, a volte malinconico...ma sempre un bellissimo libro! Leggendoti, mi sembrava di vedere quell'albero rosso tra gli altri verdi!!! Che meraviglia!!! E del tuo piatto...ne vogliamo parlare??? Zucca e cavolo nero...una delizia!!!

    RispondiElimina
  12. in questo periodo i blog sono pieni di zucca :) solo io nn ho ancora fatto niente :D mi piace il cavolo nero tantissimo tant'è che ne ho uno bello in frigo, interessante l'abbinamento con la zucca, dolci entrambi, da provare :) ciaoo

    RispondiElimina
  13. Adoro questi racconti pieni di ricordi e di emozioni, noi le viviamo con te....
    Questa tua specialità è perfetta per il contest....ha persino gli stessi colori del banner....pazzesca!!!

    RispondiElimina
  14. Veramente la cupoletta è DIVINA. Sei bravissima. Goditi il tuo WE e lunedì ci racconti.....beata te, io lavoro...uff!!! Ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!
    qui maggiori info:
    http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html

    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  16. I ricordi dei viaggi servono a sopportare la routine quotidiana. Io sono come te cerco di accumulare più ricordi possibili per "sfruttarli" nei periodi grigi. Buon fine settimana, Laura

    RispondiElimina
  17. cerca di rilassarti un pò ,buona la tua ricetta ,baci

    RispondiElimina