Il menù giallo/arancio




24 maggio 2017


Buongiorno a tutti, oggi torna IDEA MENU' con piatti colorati di giallo-arancio per pensare al sole e alla bella stagione!






Ecco cosa vi suggeriamo per mettere tanta allegria sulla tavola 😋


L'antipasto è da Linda: polpette di peperoni con maionese al curry

Il primo è da Sabrina: trofie in giallo

Il secondo è qui: insalata con mango, spinacini e tacchino 
   
Il dolce è da Consuelo: mignon con frolla al cocco e mousse gelata di mango  

La 5a portata è da Elisabetta: paté di peperoni gialli, yogurt e basilico






INSALATA CON MANGO, SPINACINI E TACCHINO   

1 mango maturo, ma sodo
60 g di spinacini
200 g di fesa di tacchino
130 g di yogurt greco
1 cucchiaio di senape dolce
1 cucchiaino di semi di senape
olio EVO

Cuocete sulla piastra ben calda la fesa di tacchino e tagliatela poi a striscioline. Sbucciate e affettate il mango. Distribuite nei piatti individuali gli spinacini, il mango e il tacchino. Mescolate lo yogurt con la senape e i semini e l’olio necessario ad avere una crema densa. Distribuitela sull’insalata e servite.


Un abbraccio a tutti, ci vediamo fra 15 giorni!

LIGHT & TASTY: la farina di riso




15 maggio 2017

Buongirono a tutti, oggi LIGHT & TASTY si dedica alla farina di riso.






La farina di riso è una polvere ottenuta dalla macinazione dei frutti della Oryza sativa, una delle due piante da cui si produce il riso. In realtà questi frutti sono veri e propri semi, che subiscono i processi di raccolta per mietitura, pulitura, sbramatura e sbiancatura. Anche la farina di riso, come quella di frumento, può essere di diversi tipi: semola bianca di riso, semola integrale di riso, farina bianca di riso e farina integrale di riso.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/farina-di-riso.html
La farina di riso bianca non è molto diversa da quella di frumento. Non contiene glutine, contiene più amido e quindi è più calorica, contiene meno fibre e una minor concentrazione di sali minerali, ma più vitamine del gruppo B (specie niacina e tiamina).

Ecco come l'abbiamo usata nelle nostre ricette.

Carla Emilia: muffin con farina di riso e carote



 


MUFFIN CON FARINA DI RISO E CAROTE  

4 carote piccole
100 g di farina di riso
50 g di farina 00
1 uovo
1 cipolla piccola
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di latte
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaino di lievito
sale

Lavate e spuntate le carote, raschiatele e passatele al mixer ottenendo una polpa grossolana. Tritate la cipolla. Riunite in una ciotola le farine, il lievito, i semi di sesamo, le carote e la cipolla e regolate il sale. Sbattete a parte uovo, olio e latte e unite tutto al composto di carote. Mescolate bene quindi versate nei pirottini e cuocete i muffin a 180° per 30-35 minuti.



  

 Appuntamento al prossimo lunedì, un abbraccio!

Al km 0: scampagnate fuori porta




12 maggio 2017

Buongiorno a tutti, dopo il nostro contest, oggi prende il via la nuova rubrica AL KM 0. CONSUELO, SIMONA e io diamo il benvenuto a SABRINA che sarà la nostra ospite di maggio.






E allora con prodotti bio, locali e soprattutto di stagione, ecco cosa vi proponiamo oggi


Colazione qui: torta di pane e miele 


L'apicoltura ha avuto in Liguria negli ultimi anni un vero e proprio boom qualitativo e quantitativo. Nelle valli del miele, tra lo Sturla e il Petronio, il Trebbia e lo Stura, fino alla Val Fontanabuona, si contano diverse centinaia di apicoltori. I mieli dell'entroterra ligure, in generale, e quello delle vallate, in particolare, hanno la peculiarità di essere davvero unici. Si tratta di un prodotto biologico, in quanto ottenuto da colture spontanee dalle quali si ricava un nettare esente da inquinamenti di natura chimica. Si trovano i mieli di castagna, acacia, erica, corbezzolo e di una varietà di fiori selvatici (da cui si ricava appunto il millefiori). Non vanno dimenticate le varietà a base di rosmarino, salvia e brugo (Calluna vulgaris), che costituiscono un prodotto molto singolare.

Il miele d'acacia della Val Fontanabuona, che ho usato nella preparazione della torta, ha colore chiaro e trasparente e un sapore dolce e delicato associato ad un profumo fine e caratteristico.





TORTA DI PANE E MIELE      
                                                  
350 g di pane bianco raffermo
500 ml di latte
3 uova
3 cucchiai di miele di acacia della Val Fontanabuona
1 bustina di lievito
1 cucchiaio d'acqua di fiori d'arancio
burro e farina per lo stampo
zucchero a velo

Spezzettate il pane e mettetelo a bagno nel latte caldo. Fatelo impregnare bene, poi passatelo al mixer eliminando il latte non assorbito. Aggiungete miele, uova, lievito e acqua di fiori d'arancio. Mescolate bene quindi versate in una tortiera imburrata e infarinata. Infornate a 180° per 50-60 minuti. Spolverate con lo zucchero a velo prima di servire.
 



Torniamo venerdì 26 maggio, continuate a seguirci!