May LIGHT & TASTY: dolci e frutta




25 maggio 2015

Buongiorno amici, ecco l'ultimo appuntamento con May LIGHT & TASTY, ma torneremo anche nel mese di giugno a partire da lunedì 8!




Oggi vi proponiamo ricette con la frutta, che di per sè è leggera e gustosa e può dare il piacere di mangiare un dolce senza farci sentire in colpa.


Carla Emilia: insalata di frutta alla vaniglia

Cinzia: smoothie mela e agrumi col Bimby

Elena: torta integrale alle fragole e zenzero 

Tania: frullato fragole e banana


La mia insalata di frutta si prepara in un baleno, anche all'ultimo momento ci consente di portare in tavola un freschissimo dessert. Potete usare qualunque yogurt, vi consiglio in particolare quello alla stracciatella con i pezzetti di cioccolato o quello al caffè :)


INSALATA DI FRUTTA ALLA VANIGLIA

1 mela golden
10 fragole
2 kiwi
1 banana
1 yogury alla vaniglia

Pulite la frutta, affettate i kiwi, le fragole e la banana e tagliate a dadini la mela. Componete il tutto in coppe o bicchieri e servite con lo yogurt alla vaniglia.




Buona settimana a tutti, a presto!

Insalata di pollo con fragole per recipe-tionist




23 maggio 2015

Ciao a tutti, buon sabato sera! Eccomi qui, di corsa e stanca e pure massacrata da un mal di schiena coi fiocchi e i controfiocchi! Ma lunedì farò l'ultima lezione di questo secondo semestre e finalmente mi riposerò un po'. Gli esami sono un'altra musica ;)

Intanto vi posto la ricetta che ho copiato da GIULIETTA, la recipe-tionist di maggio. Mi è piaciuta molto questa interpretazione di Giulietta della caesar salad e soprattutto le cialdine al timo che sono state usate al posto dei classici crostini di pane. Ho fatto una sostituzione: anziché profumare la maionese con il basilico, l'ho allungata con lo yogurt. La ricetta di Giulietta è QUI, sotto c'è la mia interpretazione.



 
INSALATA DI POLLO CON FRAGOLE E CIALDINE AL TIMO

1 petto di pollo intero
misticanza
fragole
parmigiano
olio, sale, pepe
4 fette di pane toscano a lievitazione naturale              
timo secco
maionese
yogurt bianco intero

Accendete il forno a 180° e foderate una piccola teglia con carta da forno. Mentre il forno si scalda, mettete sul fuoco una padella antiaderente. Massaggiate il petto di pollo con poco olio e rosolatelo velocemente per sigillare la carne. Quindi disponetelo nella teglia e infornate per 15 minuti circa.
Togliete la crosta alle fette di pane e spezzettatene la mollica con le mani, ponendola in una ciotola. Spruzzate il pane con alcune gocce di acqua e sbriciolatelo grossolanamente con le mani. Insaporite con il sale, il pepe ed il timo. Aggiungete, infine, un abbondante giro d'olio e mescolate bene in modo da formare un impasto morbido ma non molle. Stendete un foglio di carta forno su una teglia e, con l'aiuto di un coppapasta, formate con l'impasto dei dischetti dello spessore di circa 0,5 cm, compattandoli bene. Infornate per 20 minuti circa. Una volta dorate, toglietele dal forno e fatele raffreddare per un'intera notte.
Mescolate 3-4 cucchiai di maionese con qualche cucchiaio di yogurt ottenendo una salsa morbida e abbastanza fluida.
Nel piatto di portata, ponete la misticanza, le fragole affettate, il petto di pollo affettato anch'esso, i crostini al timo sbriciolati, il parmigiano ridotto in scaglie con l'aiuto di una mandolina e condite con la maionese allo yogurt.
 



La ricetta è per FLAVIA e il suo contest
 
 




Baci, torno lunedì con LIGHT & TASTY!

Kaori yaki per l'Abbecedario Culinario




22 maggio 2015

Ciao a tutti. L'ABBECEDARIO CULINARIO è in Giappone. Questo paese mi affascina, desidero moltissimo andarci, soprattutto per vedere la fioritura dei ciliegi.




Tuttavia credo che tornerei con un bel po' di chili in meno, perché con la cucina giapponese non vado d'accordo. C'è sempre qualcosa che non mi piace e quindi non riesco a mangiare che con gli occhi, perché quanto a presentazione i giapponesi non hanno pari.

Ero perciò indecisa se partecipare, quando poi ho trovato questa ricetta e ho provato a farla con una piccola sostituzione che ho indicato fra parentesi (soprattutto perché non avevo tempo di cercare il mirin). E devo dire che mi è piaciuta molto. 




KAORI YAKI (pesce arrosto)  

500 g di merluzzo
½ cavolfiore
1 peperone giallo
4 cucchiai di salsa di soia
4 cucchiai di mirin  (olio di riso)
1 limone non trattato
½ tazza di aceto
1 pizzico di brodo granulare
olio di semi di arachide
sale

Tagliate il pesce a strisce di un paio di centimetri e lasciatelo insaporire per 1 ora con la salsa di soia e l'olio di riso. Pulite il cavolfiore e dividetelo in cimette, cuocetelo a vapore mantenendolo al dente. Private dei semi il peperone dopo aver praticato un'incisione sulla calotta superiore. Eliminate anche le nervature interne, sbollentatelo e tagliatelo ad anelli. Preparate la salsa “sambai-zu” con l'aceto, il brodo granulare e un pizzico di sale. Condite con metà salsa il cavolfiore e il peperone. Tagliate il limone a fette sottili e ponetele con il pesce scolato dalla marinata in una padella antiaderente appena unta d'olio. Cuocete a fuoco medio per 8-10 minuti, bagnando con la sambai-zu rimasta. Servite il pesce con le verdure.




La ricetta è per SABRINA che è il nostro ambasciatore in Giappone e ci ha accolto là con un bellissimo post e meravigliose immagini!



Un abbraccio a tutti, buon we!

Il menù per una festa in famiglia




20 maggio 2015

Ecco un altro appuntamento con IDEA MENU': oggi vi offriamo qualche suggerimento per una festa in famiglia. E' tempo di comunioni, cresime ed è sempre piacevole riunirsi per un compleanno o qualche altra occasione felice e stare con i parenti e gli amici, tutti insieme intorno ad una tavola ben apparecchiata con tanti piatti stuzzicanti da assaggiare. Allora ecco le nostre proposte.


L'antipasto è qui: paté di quaglia in gelatina di alloro

Il primo è da Linda: lasagne ai pistacchi

Il secondo è da Agnese: polpettone di pollo agli spinaci e salvia 

Il dolce è da Tania: crostata ricca alla frutta 





Questo è il paté che vi propongo: è sicuramente un piatto elaborato, ma fa una gran bella figura e lo potete preparare con largo anticipo, quindi provateci, non rimarrete delusi. E usate tranquillamente i funghi surgelati, così non sarà stagionale.
 



PATE' DI QUAGLIA IN GELATINA DI ALLORO

4 quaglie
120 g di burro
50 g di funghi misti
25 g di vino bianco
25 g di gelatina in fogli
15 g di scalogno
5 bacche di ginepro
alloro
aglio
sale

Spolpate le quaglie ricavandone circa 200 g di polpa. Portate a bollore ½ litro d'acqua con una foglia d'alloro e le bacche di ginepro. Spegnete e unite i fogli di gelatina, mescolate per far sciogliere quindi fate riposare. Tritate lo scalogno e fatelo stufare con 15 g di burro, unite la polpa delle quaglie a pezzi e rosolatela a fuoco vivo, sfumate con il vino e fate cuocere per circa 10 minuti. Saltate in padella il misto di funghi con un po' d'aglio, una noce di burro e un pizzico di sale. Frullate quindi la polpa delle quaglie con i funghi, a cui avrete tolto l'aglio, il burro rimasto e un pizzico di sale. Filtrate la gelatina, quindi versatene un po' in 4 stampini usa e getta e fate rassodare. Quindi disponetevi il paté lasciando un bordo lungo il margine del recipiente per colarvi la gelatina, con cui ricoprirete il tutto. Fate raffreddare in frigo, quindi sformate e servite a piacere con pane tostato. 
 



Un abbraccio a tutti, torno stasera :)

May LIGHT & TASTY: i piatti unici




18 maggio 2015

Buon giorno a tutti, come ogni lunedì di maggio torna la rubrica LIGTH & TASTY, dedicata ai piatti unici.




Ecco cosa abbiamo preparato per voi


Carla Emilia: insalata di farro con pecorino e verdure 

Cinzia: torta salata light col Bimby e senza

Elena: insalata di cereali con verdure e feta 

Tania: couscous con tacchino e verdure





INSALATA DI FARRO CON PECORINO E VERDURE

200 g di farro
50 g di pecorino di Siena
½ costola di sedano
2 piccole zucchine
½ peperone
½ cipollotto rosso
1 cucchiaio di capperi
timo, maggiorana
olio, sale
cucunci per guarnire

Lessate il farro, scolatelo e raffreddatelo sotto l'acqua. Pulite le verdure e tagliatele con la mandolina. Tritate le erbe aromatiche e qualche foglia di sedano con i capperi. Riunite in una terrina il farro, le verdure, il pecorino a lamelle, le erbe, quindi condite con olio e salate. Fate riposare una mezz'ora prima di servire.




Torno stasera, un abbraccio!

L'ITALIA NEL PIATTO: frutta e verdura della regione




16 maggio 2015

Ciao a tutti, il secondo appuntamento del mese dell'ITALIA NEL PIATTO vi vuole presentare frutta e verdure tipiche delle nostre regioni. 
Ecco cosa vi possiamo offrire in questa primavera.


Piemonte: baci di dama

Lombardia: mela della Valtellina e pera di Mantova IGP

Veneto: quiche di bietole alla veneziana e pomodorini 

Friuli-Venezia Giulia: mela Zeuka

Liguria: insalata di polpo, carciofi e bottarga  
   
Emilia Romagna: claufoutis al cioccolato con pere dell'Emilia Romagna IGP 

Toscana: cipolla di Certaldo nell'insalata di tonno e fagioli

Abruzzo: carota del Fucino IGP 

Molise: limoncella del Molise - limoncelle al forno

Lazio: tarta-zuccotto al kiwi Latina IGP

Umbria: gnocchi di patate rosse di Colfiorito IGP alle erbe campagnole dell'Umbria

Campania: carciofi sott'olio 

Calabria: cipolle di Tropea IGP in agrodolce

Basilicata: torta di fragole Candonga

Puglia: ciliegie sotto spirito  

Sicilia: carota novella di Ispica IGP






In quest'occasione avrei voluto parlarvi della ciliegia durone di Sarzana che si coltiva nei comuni della Val di Magra (La Spezia) da oltre 40 anni. E' un frutto di colore rosso scuro, lucido e attraente, con polpa dolce e croccante, a maturazione primaverile, ma quest'anno è in ritardo e in giro non se ne vede nemmeno l'ombra :(

Allora ho ripiegato sul carciofo spinoso di Albenga, che invece riempie ancora della sua bellezza scontrosa i banchi dei mercati e di bontà i piatti. L'ho preparato a crudo in un'insalata  con polpo e bottarga e per condire ho usato il nostro olio che ha la DOP, come altri meravigliosi oli prodotti in Italia. 


INSALATA DI POLPO, CARCIOFI E BOTTARGA

700 g di polpo
40 g di bottarga di muggine
2 carciofi
sedano, carota, cipolla
maggiorana, prezzemolo
limone
olio EVO di olive taggiasche
sale

Mettete il polpo in pentola, coperto d'acqua fredda con la cipolla tagliata in due, la carota a rondelle, mezza costa di sedano a pezzi e qualche ciuffo di prezzemolo. Portate e ebollizione e fate cuocere almeno per 1 ora. Spegnete e lasciate raffreddare il polpo nel liquido di cottura. Tritate la maggiorana e affettate la bottarga. Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottilissime con la mandolina. Pulite il polpo e tagliatelo a pezzetti. Riunite tutto in una ciotola e condite con l'olio di olive taggiasche, il succo di mezzo limone e il sale. Servite fresco.




Con questo appuntamento abbiamo di nuovo con noi il Piemonte che è rappresentato da GIULIETTA, alla quale diamo il benvenuto!

Ricordate di visitare il nostro BLOG, sul quale troverete tante interessanti notizie sulle cucine regionali. 

A tutti buona giornata e buon we, a presto :)

May LIGHT & TASTY: i secondi




11 maggio 2015

Buongiorno a tutti, torna l'appuntamento di May LIGHT & TASTY, dedicato oggi ai secondi piatti.




Ecco cosa vi proponiamo.

 
Carla Emilia: straccetti al cartoccio 

Cinzia: involtini di tacchino col pesto 

Elena: straccetti di manzo allo zafferano 

Tania: orata al cartoccio
 

I miei straccetti sono di pollo e prosciutto, profumati con rosmarino e pepe verde. Se volete un piatto superleggero non mettete il formaggio, ma ricordate che il parmigiano fornisce calcio, vitamine e proteine e qualche scaglietta può solo far bene.





STRACCETTI AL CARTOCCIO 

250 g di petto di pollo
100 g di prosciutto cotto in una fetta sola
25 g di parmigiano a scagliette
olio, vino bianco
1 rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia
sale, pepe verde

Tagliate il pollo a straccetti e il prosciutto a listerelle e disponeteli in un cartoccio che appoggerete in una pirofila. Condite la carne con sale, olio, vino bianco, rosmarino, salvia e pepe verde, quindi chiudete il cartoccio e infornate a 180° per 15-20 minuti. Aprite il cartoccio e servite con il parmigiano e il sughetto di cottura.




Ci sentiamo stasera, un abbraccio :)