Pane degli auguri per "il granaio"





27 dicembre 2018

Eccoci all'appuntamento con il granaio nell'intervallo fra Natale e Capodanno. Sempre pronte a mettere le mani in pasta, anzi più che mai durante le feste, ecco cosa vi abbiamo sfornato.

Simona: pancarrè sofficissimo con zucca di Hokkaido (metodo Tang-zhong)  




Ci sono ancora diverse feste durante le quali vi raccoglierete con gli amici e i parenti e allora offrite questo pane che è tanto bello e mette allegria. Vi lascio la ricetta con cui l'ho preparato, ma naturalmente scegliete di farlo come vi piace. Enjoy!




PANE DEGLI AUGURI

500 g di farina 300 W
20 g di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiaini di sale

Sciogliete il lievito con lo zucchero in 100 ml di acqua tiepida. Riunite nell’impastatrice farina, lievito, olio e cominciate ad impastare unendo poco alla volta circa 200 ml di acqua. Per ultimo unite il sale. Quando l’impasto sarà pronto, lavoratelo ancora un poco con le mani, quindi formate una palla e fatela lievitare a 28-30° fino al raddoppio. A questo punto prelevate 6 pezzi da 20-30 g e allungateli a cilindretto del diametro di un dito, lavorandoli sulla spianatoia infarinata, quindi formate le lettere. Disponetele sulla placca coperta di carta forno, cospargetele con fiocchi di sale, oppure sale nero, oppure semini a piacere. Fate lievitare ancora 30 minuti, quindi fate cuocere a 180° per 15-20 minuti.
Con la pasta avanzata preparate con circa 15-20 g di pasta per volta, dei cilindretti sempre del diametro di un dito, con una estremità più affusolata e adagiateli sulla placca ricoperta di carta forno. Fate lievitare per 15-20 minuti. Con le forbici praticate dei taglietti in diagonale per fare le spighe, quindi infornate a 180° per 10-12 minuti.
Se vi avanza pasta, fate dei panini rotondi che cuocerete a 180° fino a doratura.


E questa era la tavola della cena con gli amici per i quali l'ho preparato. Una delle mie amiche si è portata una spiga a casa dicendomi che l'avrebbe conservata per ricordo 😊





BUON ANNO a tutti, torniamo il 3 gennaio!

8 commenti:

  1. Oh Carla che tavola meravigliosa! Profuma di amicizia, di bontà, di calore umano, sarebbe stato bellissimo farne parte.
    Il tuo pane è bellissimo! Può essere affettuoso un pane? ebbene si: eccolo :-)
    La tua amica ha fatto benissimo a portarsi via una spiga da conservare, un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  2. Cara Carla, credo che questo semplice pane, sia il modo migliore per il nuovo anno che arriverà.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. love this bread cara, un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Che delizia questo pane Carla, bello a vedersi e indubbiamente buono!!!
    Buone feste!!

    RispondiElimina
  5. Ciaooo bella buonooooooo ma sai io non mi cimento.
    Buona fine e Buon Anno 2019 che porti salute e felicità il resto viene piano piano.
    Bacioni Edvige

    RispondiElimina
  6. Mi piace moltissimo! Ti auguro un sereno nuovo anno!

    RispondiElimina
  7. Questi panini sono davvero perfetti per festeggiare da Natale alla Befana ma anche per tutte le altre feste del calendario ^_^ Bravissima Carla e buon proseguimento ;-)

    RispondiElimina
  8. Wow che bel pane Carla! Eccomi, finalmente ce l’ho fatta ad arrivare anche da te. Che chiccheria la tua tavola, fortunati i tuoi amici. Tantissimi auguri anche a te ❤️

    RispondiElimina