L'ITALIA NEL PIATTO: salse, condimenti, conserve e liquori




2 settembre 2015

Ciao a tutti, eccoci al ritorno dalle vacanze! Il mio primo post è dedicato all'ITALIA NEL PIATTO che oggi vi dà alcune indicazioni su salse, condimenti, conserve e liquori tipici delle nostre regioni.




Piemonte: salsa rubra
  
Lombardia: peverada

Trentino-Alto Adige: confettura di susina di Dro D.O.P.

Friuli-Venezia Giulia: confettura di mele 

Liguria: trofie con calamaretti e bottarga su crema di cavolfiore

Emilia Romagna: scalogni sott'olio 
   
  

Campania: alici sotto sale 

Sicilia: pesto pantesco

Ho già avuto occasione di pubblicare i sughi più famosi della mia regione; ve ne faccio un riassunto con i link relativi, per darvi la possibilità di curiosare ;)

Sugo di carne, cioè "u tuccu", il sugo per eccellenza  

Oggi vi lascio un sughetto di mare molto appetitoso che potrete realizzare con le seppie, i totani o anche il polpo, usando quest'ultimo dopo averlo scottato in acqua bollente per 30 minuti. Ho condito le trofie, pasta tipica della regione, e approfittando delle giornate molto fresche di qualche settimana fa (finestre chiuse e felpina!), le ho servite su una crema di cavolfiore. Enjoy!






TROFIE CON CALAMARETTI E BOTTARGA SU CREMA DI CAVOLFIORE

per le trofie
150 g di farina 00
150 g di semola di grano duro
sale

per il condimento
150 g di calamaretti
1 cavolfiore
brodo di pesce
vino bianco
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino
prezzemolo, rosmarino
100 ml di latte
olio, sale, pepe
bottarga

Impastate le farine sulla spianatoia con il sale e 1 bicchiere abbondante di acqua. Appena ottenuta una pasta soda, fate dei cordoncini e tagliate dei piccoli gnocchetti che strofinerete fra i palmi delle mani assottigliandoli fino a 3 cm di lunghezza. 




Lavate e lessate il cavolfiore ridotto a cimette, scolatelo e ripassatelo in padella con olio, rosmarino, prezzemolo, aglio e peperoncino. Quando si sarà insaporito, togliete le erbe e frullate il resto con il latte ottenendo una crema morbida. Regolate il sale. Lavate e pulite i calamaretti, quindi saltateli con poco olio e portateli a cottura aggiungendo vino bianco. Salate a fine cottura. Fate ridurre il brodo di pesce. Lessate la pasta, quindi scolatela e padellatela con i calamaretti e un mestolino di brodo di pesce ristretto. Mettete al centro dei piatti la crema di cavolfiore, disponetevi le trofie e condite con una grattugiata di bottarga. Servite subito.




Da oggi abbiamo la nuova rappresentante della Sardegna: DANIELA, benvenuta fra noi!

Nel ricordarvi il nostro BLOG, vi do appuntamento al 16 settembre per la nostra seconda uscita mensile, bacissimi :)

19 commenti:

  1. Che buon piatto di pasta,!!!! molto gustoso !!!!

    RispondiElimina
  2. Un piatto da regine! Un bacio Carla, a presto

    RispondiElimina
  3. che piatto regale, quanto mi piace il sughetto di mare, magari avessimo il pesce fresco qui da noi!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  4. Oh, mamma, che meraviglia di piatto! Se me ne vien voglia alle 5,30 del pomeriggio qualcosa vorrà pur dire, no?

    RispondiElimina
  5. Mammina che acquilina...dev'essere squisito questo piatto!!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. Spettacolo Carla!! Le trofie fatte in casa!! E che condimento sfizioso!! Ottime!! Un bacio grande e a prestooooo!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Carla, come va? .... tutto bene? .... e la mamma?
    Che incanto il piatto che ci proponi, essenziale ed elegante, uno spettacolo per gli occhi e per il palato!
    Un abbraccio, a presto ...

    RispondiElimina
  8. Ciao bentrovata. Come ho detto a Rina, nelle città nordiste non i usano fare le salse ecc in casa la materia prima diretta non esiste. Buono il tuo piatto buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Questo piatto trasuda ricchezza e sapore!

    RispondiElimina
  10. che buono deve essere, mai provato, non lo conoscevo proprio, un bacio

    RispondiElimina
  11. Bentornata Carla! Rientro alla grande con queste trofie delle grandi occasioni! Bellissime e deliziose!

    RispondiElimina
  12. Splendido piatto e non poteva essere altrimenti!
    Un abbraccio grande, Carla, e buon fine settimana

    RispondiElimina
  13. Bentornata alla grande Carletta! Un piatto raffinato e nelle tue corde e come sempre affascinante! Abbraccio tesoro.

    RispondiElimina
  14. Carlaaaaa....con questo piatto mi hai stesa...dove c'è sapore di mare ci sguazzo molto volentieri! L'abbinamento dei cavolfiori con i calamaretti è speciale!
    E che eleganza la presentazione!
    un bacione

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia di piatto, mi invoglia tantissimo.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. piatto da vera chef...con quel cavolfiore a specchio.... un bacione!

    RispondiElimina