L'ITALIA NEL PIATTO: la festa delle patate di Montoggio




16 settembre 2014

Eccoci alla seconda uscita mensile della rubrica regionale L'ITALIA NEL PIATTO, dedicata a qualcosa di speciale che le nostre regioni possono offrirci.




Ecco cosa vi presentiamo oggi
Liguria: festa della patata quarantina di Montoggio 

Come vedete dall'immagine lassù vi parlerò di questa sagra dedicata alla patata quarantina così definita perché ha un ciclo colturale breve. Può essere a pasta bianca o rossa. Quella che viene festeggiata nei prossimi giorni è la quarantina bianca, caratterizzata dall'avere buccia liscia e chiara, polpa bianca non farinosa e tubero tondeggiante. Viene utilizzata per accompagnare alcuni piatti tipici della cucina ligure, come le trenette al pesto, le trippe accomodate e lo stoccafisso in umido. 
Diverse sagre si susseguono in questo periodo fra la Val d'Aveto, la Val Trebbia e la Valle Scrivia. Montoggio è il primo paese che si trova entrando nella Valle Scrivia provenendo dal Passo della Scoffera. Siamo solo a 25 km da Genova e siamo immersi nel verde, circondati da monti che superano anche 1000 metri e offrono una vista impagabile dal mare alle Alpi. Il paese è piccolo e antico, infatti già nelle cronache ecclesiastiche del XII secolo si fa cenno della sua appartenenza al feudo dei Malaspina. Poi divenne proprietà dei Fieschi ed entrò nella storia delle lotte per il potere che caratterizzò la Repubblica Marinara, cosa che per questa località culminò con la distruzione del suo castello da parte dei Doria.




Se capitate da queste parti, prendetevi tempo e fate un giro fino al parco naturale dell'Antola, dove la bellezza dell'Appennino Ligure si consacra, selvaggia e dolce, e scava nel cuore un solco di serenità.




La ricetta che vi lascio è semplicissima, fatta per apprezzare la bontà delle patate quarantine, esaltata dalla semplice bollitura con la buccia, e della ricotta dell'alta Valle Scrivia, preparata con latte vaccino, dal sapore particolarmente accattivante.






PATATE QUARANTINE ALLA RICOTTA

4 patate quarantine
100 g di ricotta
timo fresco
sale, pepe

Lavate le patate e lessatele in acqua salata. Scolatele, pelatele e fatele raffreddare. Scavatele poi con l'aiuto di un cucchiaino. Schiacciate la polpa e mescolatela alla ricotta, quindi riempite le patate e decorate con pepe e qualche fogliolina di timo.





Buona giornata, ci risentiamo più tardi!

Le foto di Montoggio e del Parco dell'Antola sono prese dal web.

23 commenti:

  1. Certo che ogni regione ha la sua sagra delle patate! :D Potremmo veramente creare un post solo sulle sagre della patata in tutta Italia! Bellissimo post e bella ricetta.

    RispondiElimina
  2. Belle e buone!! Domenica c'è la festa, non me lo ricordavo, vedo se riesco ad organizzarmi e andare!! Un bacione!

    RispondiElimina
  3. mamma mia... chissà che scioglievolezza in bocca queste patate così preparate :-)

    RispondiElimina
  4. Eh..a chi non piacciono le patate (e qui si sprecano i doppi sensi!), bellissimi paesaggi di una terra tutta da scoprire! A presto cara!

    RispondiElimina
  5. CHE BELLA FESTA, ADORO LE SAGRE E ANCHE LE PATATE!!!!QUESTA RICETTA E' SENSAZIONALE, PROPRIO UNA BELLA PROPOSTA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  6. le patate quarantine le coltivavano i miei nonni ad Avellino ed erano quelle che mangiavo da piccola, quanti bei ricordi!!!
    mi piace molto questa ricettina, i piatti semplici esaltano i buoni ingredienti :)
    buona settimana!!!

    RispondiElimina
  7. Una bellissima sagra e poi una ricetta deliziosa!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Carla. Come stai? Ricominciata la scuola? Qui ormai siamo entrati a pieno titolo nell'autunno!
    Che bel post. Mi sono immersa nei colori delle tue foto e mi sembrava quasi di sentire il profumo delle erbe di montagna miste al salino che ancora ricevono. La ricetta è semplice ma saporita. Farei carte false per quella ricotta.
    a presto.Manu.

    RispondiElimina
  9. ma che bello il tuo post, complimenti per le belle foto!
    Questi luoghi sono incantevoli e la ricetta semplice ma con quel qualcosa in più... bravissima!!!

    RispondiElimina
  10. eh...le patate mettono sempre d'accordo tutti! e che belle le sagre, anche da noi ci sono le sagre della patata a cui partecipo volentieri!
    Carla che belle immagini della tua regione, tanti luoghi da scoprire!
    un bacione

    RispondiElimina
  11. Adoro le patate e cucinate in questo modo particolare mi attirano molto!
    un bacio

    RispondiElimina
  12. Carla!!!!le devo fare!!!adoro sia le patate che la ricotta!
    che fai? tutto bene casa e mamma? io sto su rai 1....e tu? ti aspetto comunque con la tisana e il latte:)notte a domani

    RispondiElimina
  13. E' bellissimo conoscere realtà nuove. Partirei subito per vedere da vicino i luoghi di cui parli, Complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  14. Non avrei mai pensato ad una sagra della patata, sarei tentata di assaggiarle nella trippa, se non l'hai ancora fatto, prima o poi mi racconti di questa ricetta?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. E brava la mia Carletta che usa le nostre patate quarantine! La tua ricetta è semplice ma golosissima, e la patata fatta così, dà il meglio del suo sapore! Forse ci vado anch'io alla sagra a Montoggio, tu ci sarai?
    Ti abbraccio e ti auguro una buona giornata
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  16. Chi non ama le patate! Buonissime!

    RispondiElimina
  17. Ricetta semplicissima, ottima per esaltare i sapori degli ingredienti di alta qualità. Eppure ci credi che non ho mai pensato di abbinare le patate alla ricotta??? Rimedierò!

    RispondiElimina
  18. Bellissime foto, ma quanti italiani conoscono effettivamente la nostra bellissima patria? Anche in Sila si fanno le sagre delle patate e mi piace l'idea di Marco di fare un post su queste sagre.
    Io intanto salvo la ricetta perchè sono "patatara" e "ricottara".
    Ciao

    RispondiElimina
  19. Anche se semplice questa ricetta, di sicuro e' di una bontà unica.
    In vita mia non ho mai sentito nessuno che non piace la patata.
    Bellissimo post
    A presto

    RispondiElimina
  20. Adoro i piatti semplici, con patate e formaggi, questo mese siamo in sintonia, un bacione
    Miria

    RispondiElimina
  21. Mamma mia, ma io ADORO le patate!!! Il tuo piatto e il tuo post sono magnifici!!!! Complimenti e buon w.e.!

    RispondiElimina
  22. Ne ho sentito talmente parlare di questa sagra che mi è venuta voglia di venirci!

    RispondiElimina