Una ricetta, un ricordo

7 luglio 2011

Ciao amici, sarà che sorrido a tutta forza, ma mi sembra che i colori tendano al rosa :) Magari la cosa funziona davvero, che bello !!!

Oggi voglio lasciarvi una ricettina per il contest della BANDA DEI BROCCOLI, in collaborazione con IL POSTO DELLE FRAGOLE




E' un piatto semplice che mia nonna cucinava spesso quando voleva propinare spinaci ai nipoti, convinta che senza non potessimo stare. Del resto continuo a mangiare spinaci solo "lavorati" (come nella ricetta di ieri) o nascosti :D

Quindi ecco qui.

PANZEROTTI CON SPINACI

1 rotolo di pasta sfoglia fresca
200 g di spinaci già lessati e strizzati
8 filetti di acciuga sott'olio
30 g di pinoli
100 g di formaggio a piacere
1 noce di burro
1 tuorlo
latte
sale

Fate insaporire gli spinaci nel burro unendo le acciughe e i pinoli, poi regolate il sale e fate raffreddare. Tagliate il formaggio a dadini, se avete scelto qualcosa a pasta filante, o mescolatelo direttamente agli spinaci se avete scelto ricotta o simili. Srotolate la pasta e assottigliatela con il matterello, quindi ritagliate 8 dischi aiutandovi con un coppapasta. Distribuite gli spinaci e, eventualmente, qualche dado di formaggio, poi chiudete bene e ritagliate con la rotellina dentata per abbellire il panzerotto. Disponete in una teglia ricoperta di carta forno, spennellate con il tuorlo battuto con poco latte e infornate a 180°C per 15 minuti.





A volte nonna faceva ripassare gli spinaci aggiungendo qualche pezzetto di pomodoro, oppure metteva nell'impasto anche qualche scaglietta di tonno sott'olio: allora sì che era una goduria!

Il tempo dei panzerotti era questo, quando finita la scuola, partivo con mia mamma e andavo a Lavinio, vicino ad Anzio, dagli zii, dove mi aspettavano i cugini e dove Nonna Maria dettava legge, una legge fatta d'amore e di pazienza infinita e dove anche la severità aveva l'aspetto dell'oro. E c'era mio cugino Pierluigi, il più vicino a me come età, a cui mi legava un feeling straordinario, con cui si saltava in bici al mattino e si smontava alla sera, con cui andavo al mare, al luna park, alle rotonde sul mare a ballare il twist, con cui ridevo e scherzavo e facevo discorsi seri... Pier se l'è portato via un cancro, mi ha lasciato un vuoto che niente potrà colmare, il vuoto della sua vita non vissuta, delle sue esperienze non fatte, delle cose non raccontate...A volte, quando guardo il mare, lo sento vicino a me. Forse è per questo che amo tanto il mare... 

Non avrei voluto che la ricetta dei panzerotti diventasse triste, ma in realtà non è triste, è solo avvolta da una specie di malinconia festosa, che come una patina antica riveste e protegge i nostri ricordi belli....

Ciao, vi abbraccio forte, a domani :)

Mando questa ricetta anche a MAMMAZAN per la sua raccolta 



7 commenti:

  1. Carla Emilia a me gli spinaci piacciono anche nature con un filo d'olio...ma questa tua versione è decisamente gustosa e invitante!!!La tua nonna la sapeva lunga! bacioni!

    RispondiElimina
  2. Bella Carla!
    Ottimi i tuoi panzerotti li faccio di sicuro ma.... tolgo le acciughe, lo sai che non le reggo?
    Il tuo post non è triste ma giustamente malinconico, come ti capisco.
    Per fb mi trovi (come pui vedere anche dal blog)
    sia come carla marzani sia come le delizie della mia cucina
    Un bacio a presto
    L'atra

    RispondiElimina
  3. ciao cara mi dispiace per il tuo cuginetto, purtroppo questa malattia non guarda in faccia nessuno, anche io ho perso mia cognata allo stesso modo ma ogni volta che penso a lei cerco di ricordare solo i momenti belli e le grandi risate che facevamo insieme. penso che questo sia il trucco per sentirli semprevicino.baci dorris
    p.s. bella ricettina ,vedrò di proporla alle mie figlie

    RispondiElimina
  4. ciao! grazie per aver partecipato!
    i panzerotti sono sempre fantastici, anche con le verdure ^_^
    p.s. ti ricordiamo di inserire il link a "il posto delle fragole", era nelle regolette

    RispondiElimina
  5. ottimi, li proverò di sicuro!

    RispondiElimina
  6. Cara Carla, la ricetta mi piace tantotanto, ma queello che hai scirtto DI PIU'!!!
    bacione grande

    RispondiElimina
  7. Che bel ricordo che hai condiviso, GRAZIE!!
    Dei panzerotti approfitterei molto volentieri!!
    ciao loredana

    RispondiElimina