Il giorno dopo


24 marzo 2016




La chiesa era piena di gente e c'era un silenzio composto. Nella navata sinistra un tabellone dove lasciare un pensiero e più avanti uno schermo da cui usciva sorridente Francesca e nella navata destra il gonfalone dell'Università. Non so se ci fossero rappresentanti delle istituzioni, non li ho visti, ma ho visto ragazzi di tutte le età, molto commossi. Tutti eravamo molto commossi, non si può restare indifferenti davanti a una vita spezzata, portata via da un errore che ha travolto anche altre vite e altre famiglie.
Quando ho sentito la notizia in tv e ho visto le foto delle ragazze, mi si è fermato il cuore per un attimo, perché Francesca Bonello l'ho riconosciuta subito, per quegli occhi luminosi e sorridenti, gli stessi che aveva quando mi si è seduta davanti per sostenere l'esame. Non ho avuto modo di conoscerla anche se era la nipote di una mia amica e compagna di scuola. Ma quando hanno parlato di lei stamattina nell'omelia ho sentito che era proprio come la descrivevano, piena di vita e solare. Ha lasciato un traccia di sé che non potrà essere dimenticata. 
Come Valeria Soresin. Ho pensato anche a lei. E ho pensato che questi giovani che girano l'Europa come fosse davvero un unico grande paese, che hanno una fiducia illimitata nel prossimo, che si mettono a disposizione e affrontano qualunque situazione sorridendo, sono l'unica possibilità per far diventare migliore il mondo. Sono eroi di cui talvolta non conosciamo i nomi, non diversi da quelli che hanno combattuto una guerra, hanno fermato i carri armati a Pechino o hanno dato inizio alla Primavera di Praga. Sono creature su cui il cielo si china e a cui i fiori regalano il loro profumo. 
E ho pensato che per non dimenticarle dobbiamo fare quello che si aspettano che facciamo. Che per me è continuare a insegnare tutto quello che so, meglio che posso, non smettendo di prepararmi e di studiare e di mettermi in gioco.
Buon viaggio, ragazze!



25 commenti:

  1. Che commozione leggere le tue parole, esattamente quella che provo ogni volta che accendo la TV ascoltando i continui tristi eventi. Era una ragazza davvero bella e preziosa. Ti abbraccio Carla.

    RispondiElimina
  2. Le tue parole interpretano perfettamente il nostro sentire...quegli occhi e qui sorrisi non possono lasciarci indifferenti, è stata una grandissima e dolorosa perdita per tutti noi!

    RispondiElimina
  3. non ho parole...bastano le tue, mi hai commosso. Ti abbraccio Sabry

    RispondiElimina
  4. Commozione che fa male al cuore!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
  5. <3 <3 <3
    grazie delle preziose parole, Carla

    RispondiElimina
  6. Leggere questo tuo pensiero mi ha fatto scendere ancora una volta le lacrime. Sì purtroppo è un periodo buio, pieno di angoscia. Sono la mamma di un ragazzo che viaggia per il mondo, per lavoro, per studio, per la Ricerca. Già ho un figlio Ricercatore e ogni volta che mi dice "Mamma vado..." mi si fermano i battiti. Ma deve andare, perchè lui ha una grande voglia di fare, di scoprire e allargare i suoi orizzonti. Orizzonti che altri vogliono chiudere a tutti noi.
    Un bacio Carla e grazie.

    RispondiElimina
  7. ...condivido, senza parole ed un mesto RIP a tutte le vittime. Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  8. è un periodo bruttissimo e angosciante per tutti ! mi sono commossa nel sentire la tua storia .
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. Carla che belle parole e che bei pensieri . . . si, la penso davvero come te, ti abbraccio stretta!

    RispondiElimina
  10. Ciao CE, mi sono affacciata qui per fare gli auguri di Pasqua con l'intento di essere gioiosa, ma non ci riesco, visti gli accadimenti recenti e che ormai si susseguono troppo spesso.Sono reduce dal salutare una mia amica per l'ultima volta proprio stasera, un'altra se n'è andata sempre in questo mese. Un cognato caro pure, insomma non si finisce mai di piangere. Questo è. Forse sei già partita, comunque ti auguro una Buona Pasqua e scusa se ti ho riversato un po' di tristezza. Mi spiace per questa bella e le altre ragazze coinvolte in questo brutto destino.Un abbraccio Azzurra

    RispondiElimina
  11. che tristezza Carla.......non si può piu vivere così...
    Chiara fra qualche giorno farà un viaggio a Londra ed io sto in ansia....
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  12. Con le lacrime agli occhi, buon viaggio ragazze!

    RispondiElimina
  13. Vite spezzate nel fiore degli anni, avevano una vita davanti. Non ci sono parole.

    RispondiElimina
  14. Quanto condivido le tue parole cara Carla.... quante giovane vite spezzate!

    RispondiElimina
  15. Non rimane altro che dire "Buon Viaggio" e per chi crede nella prossima di vita concludete quello che oggi non avete potuto fare. Parole sentie le tue grazie.
    Buona Pasqua a te e Famiglia e si la vita va avanti lo stesso lo dobbiamo a loro ma anche a noi stessi.
    Ciaoo un abbraccio

    RispondiElimina
  16. É Páscoa! Cristo está vivo, o túmulo está vazio, Ele ressuscitou!!! A mais bela festa dos Cristãos.
    Crentes no Amor de Deus Pai que nos deu seu Filho Jesus Cristo que permanece conosco pela força do
    Espírito Santos, seguimos nossa caminhada na construção de um mundo mais justo, fraterno, humano,
    harmonioso e de doação.
    Todos somos promotores da Paz!
    Feliz, Santa e Abençoada Páscoa.
    Um doce abraço, Marie.

    RispondiElimina
  17. Mi si stringe il cuore ogni volta che sento notizie del genere.....
    Ho due figli ancora piccoli ma..........
    Un abbraccio!
    Betta

    RispondiElimina
  18. Senza parole .. Buona Pasqua a te e ai tuoi cari.
    Marina

    RispondiElimina
  19. buona Pasqua Carla...tvb
    simona

    RispondiElimina
  20. Ciao quanta tristezza per ciò che è accaduto e quando vengono a mancare improvvisamente persone conosciute è davvero brutto!!un abbraccio forte forte!!Speriam bene per il futuro che vedo molto difficile!!

    RispondiElimina
  21. A Parigi c'ero anche io, anni prima di Valeria. Ed abitavo lì vicino. E lavoravo vicino a dove hanno ucciso una poliziotta, nei giorni di Charlie Hebdo. Girare l'Europa ti apre gli occhi, ti mostra idee e realtà nuove. Ti permette di definire chi sei, vedendo chi altro puoi essere.
    Non sono credente, non posso pregare. Un pensiero silenzioso, però, l'ho dedicato ad ognuna di loro. Sarei potuta essere io.

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  22. ciao Carla, come stai? tutto bene?
    un bacione:)

    RispondiElimina
  23. ciao Carla, sono contenta di sentirti, stavo preoccupata...
    Chiara partirà il 6 aprile, insieme a mio nipote quindicenne e mio marito, andrà anche ad un concerto e poi in giro per Londra,....speriamo bene....
    intanto ti aspetto con la tisana e il latte...tvb
    simona:)
    e tu? come stai?

    RispondiElimina