Ricetta light per smaltire!

24 novembre 2011

Ciao amici, sono tornata dal mio eremo delle carceri rappresentato dalle lezioni e dalle pratiche che invadevano la mia scrivania :)

Non ho finito il lavoro, ho solo spostato un po' le cose, perché l'arbanella lanciava segni di sindrome da abbandono....

Ho visto che i miei dolcetti alle castagne vi hanno proprio conquistato. Sono contenta di aver fatto centro! Del resto li avevo postati per prendervi tutti per la gola.
Oggi vi posto una cosa moooooolto tranquilla. Leggete qui.


VELLUTATA DI PATATE ALL'ACETO BALSAMICO

300 g di porri
1 cipolla rosa
600 g di patate
½ l di latte
olio, sale, pepe
aceto balsamico

Pulite e tagliate i porri a rondelle, lavateli e metteteli a scolare; pulite le patate, sbucciatele e tagliatele a tocchetti, pulite e affettate la cipolla. Fate colorire i porri e la cipolla con 1 cucchiaio di olio a fiamma moderata e, quando saranno coloriti, unite le patate, il latte e ½ l di acqua tiepida. Portate a ebollizione, coprite e fate cuocere per circa 30 minuti. Regolate di sale e pepe e passate al mixer in modo da ottenere una crema densa. Servite ben caldo con un giro di aceto balsamico e crostini a piacere.




In realtà al posto dell'aceto balsamico ho usato la crema di balsamico, che consente essendo spessa di fare i disegnini. Quello era un cuoricino, poi spostando il piatto mi si è un po' aperto.
Semplice, saporita, non calorica, dopo tutto quel dolce ci voleva proprio ;)

Mando questa ricetta al contest di LAURA




Adesso passo un po' da voi. Ringrazio tutti quelli che sono passati nei vecchi post, lasciando qua e là commenti. Che bello che anche le cose vecchie e un po' ignorate abbiano avuto un apprezzamento! GRAZIE, siete meravigliosi come sempre. Bacissimi :D

23 commenti:

  1. Sono la prima...yeah!!! Me lo sentivo che stavi per postare, la telepatia delle Carle!!! E adesso sicuramente tu sarai di là da me!!!
    Il cuoricino è diventato un sorriso, non trovi?
    Il sorriso di chi si trova davanti questa meraviglia di vellutata!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  2. ciao Carla! Anch'io ci vedo un sorriso, nel tuo comfort piatto :)
    Mi hai fatto ridere parlando di eremo delle carceri, al momento ho pensato "..stai a vedere che fa delle lezioni anche lì..!" ahahahHH! ma dopo l'Università della terza età, non c'era da stupirsi!!!
    un bacione buona giornata

    RispondiElimina
  3. e' buonissima!
    me l'aveva insegnata simile una mia amica molto pratica di vellutate!
    baci carla

    RispondiElimina
  4. Sarà una delle mie prossime cene, sto attenta alle calorie per darmi alla pazza gioia a Natale! Buon lavoro, Laura

    RispondiElimina
  5. Mhm... Mi sa che ci conquisterai un'altra volta :-)
    A presto

    RispondiElimina
  6. Ma lo sai che ancora non mi sono fatta una vellutata da quando ha cominciato a fare freddo. Eppure le adoro.

    RispondiElimina
  7. gnam gnam questa vellutata è meraviglisa, l'aceto balsamico dà un tocco di classe ;) Bacissimi

    RispondiElimina
  8. Sai che adoro le vellutate per cui anche questa entretà di diritto tra le mie preparazioni. Che bella la decorazione con il balsamico, sono contenta che spostando il piatto si sia rovinato il cuoricino, non prenderla a male ma così stimola di più la fantasia. Sarò scema io ma ci vedo: un sorriso, un pulcino, una tazzina di caffè, un cono gelato al contrario....e posso continuare ancora, forse non sono normale. Un bacione

    RispondiElimina
  9. hahahaha mi hai fatto ridere con l'eremo delle carceri ahah , ogni tanto ci vuole qualcosa di leggero bravissima
    un'abbraccio buona serata
    kiss!!

    RispondiElimina
  10. brava smaltiamo che tra poco arrivano le feste e non saremo gia pronte

    RispondiElimina
  11. Non ci credo anche tu la vellutata con il cuore??? Mi attira molto e la proverò :-)
    Un bacione Prof!!!

    RispondiElimina
  12. ecco che mi serve una ricettina light dati i 3 chili gia' presi....pero' dopo mi mangio uno dei tuoi dolcetti alle castagne,giusto per non perdere quei 100 grammi!:D

    RispondiElimina
  13. Adoro tutte le zuppe e le vellutate (se non si fosse capito dal mio blog!) ma questa versione mancava alla mia personale lista di ricette "to do": porrò rimedio al più presto! In fondo che c'è di meglio di una vellutata calda in una sera fredda?
    Un bacio carissima

    RispondiElimina
  14. Ciao Carla,
    sono di ritorno appena ora da Leonessa, ero in visita a dei parenti! e..dopo aver mangiato a crepapelle non credo che mi ci stia più niente!! neanche un goccio di questa meravigliosa vellutata!! io la faccio spesso quasi simile ma senza la crema di aceto..è un'idea domani ci provo!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  15. Carissima amica dopo quei deliziosi dolci un bella ricetta light ci voleva proprio e poi non e' detto che light sia sinonimo di non gustoso e saporito!!!!Un abbraccio affettuoso!!!

    RispondiElimina
  16. deve essere buona ,voglio provarla ,baci

    RispondiElimina
  17. non è calorica ma scalda il cuore...porri e patate sono un connubio perfetto!!!baciiiii!

    RispondiElimina
  18. Ciao CE, in un primo momento sono stata tratta in inganno dalla foto che mi sembrava una crema con una bocca di cioccolato (io penso sempre al dolce!) poi leggo tutt'altro, ma che a me garba molto perché amo le verdure con il pane da pucciare. Buon lavoro, quando leggeremo le "tue prigioni" ? ahahahahaahaBaci e buona notte

    RispondiElimina
  19. ciao grazie per la tua ricettina per il mio contest, deve essere squisita la faccio spesso anche io . Baci Laura

    RispondiElimina
  20. Ma che bella la tua vellutata....mi piace mi piace!!!

    RispondiElimina
  21. Bella da vedere e buonissima da gustare questa tua vellutata! Il porro oltre il colore le da un tocco di sapore in più! La faccio spesso anch'io, di solito dopo le feste natalizie! Un abbraccio, buona notte!:)

    RispondiElimina
  22. effettivamente dopo i tuoi tre dolci ci voleva una ricettina light! e una bella crema ci sta sempre bene:-) io neanche farlo apposta ho postato la crema dizucca:-) bacioni

    RispondiElimina
  23. Buona Carla!!! Mi piacciono tantissimo queste zuppe.
    baciussssss

    RispondiElimina