Torte dolci e salate per la via dei sapori






22 luglio 2014
 
Ciao a tutti, stasera viaggiamo con il bus di ARIANNA e SERENA che è arrivato in Grecia. QUI ci sono le regole da seguire, se volete viaggiare con noi!





Vi posto un po' di torte, dolci e salate. Alcune ricette le avevo già pubblicate ma ve le ripropongo molto volentieri. 



 
YIAOURTOPITA 

210 g di farina 00
180 g di zucchero
120 g di burro
120 g di yogurt greco
3 uova
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di scorza di limone grattata
1 punta di bicarbonato
burro e farina per lo stampo

Accendete il forno a 170° e imburrate e infarinate lo stampo. Lavorate il burro a pomata, quindi unite lo zucchero e montate finché il composto diventa soffice. Amalgamate le uova, uno alla volta, e quindi yogurt e scorza grattata. Quando il composto sarà omogeneo, unite la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato. Versate nello stampo e infornate per 35-40 minuti.




BUGHATSA DOLCE DI SALONICCO

per la pasta sfoglia
200 g di farina manitoba
175 g di farina 00
200 ml di acqua
1 cucchiaio di aceto bianco
2 cucchiai di olio di riso
1 cucchiaino colmo di sale
200 g di burro a temperatura ambiente
per la crema
500ml di latte
100gr di zucchero semolato
3 cucchiai di maizena
1 bustina di vanillina
2 tuorli
per decorare
un albume
zucchero a velo

Preparate la crema, perché deve essere ben fredda quando la utilizzerete per la farcitura. Diluite la maizena in 1 tazza di latte. Sbattete i tuorli. Versate il latte restante in una casseruola, portate sul fuoco e aggiungete lo zucchero, la maizena diluita e la vanillina. Cominciate a mescolare. Quando la crema inizia ad addensare, ritirate dal fuoco e aggiungete i tuorli sbattuti, versandoli a filo e mescolando energicamente. Portate di nuovo al fuoco e continuate a mescolare finché la crema si addensa. Ritirate dal fuoco e lasciatela raffreddare. Appena sarà intiepidita, coprite la superficie con pellicola trasparente, così non si indurirà.
Preparate la pasta sfoglia. Mescolate le farine. Sciogliete il sale nell'acqua. Mettete tutti gli ingredienti tranne il burro nella planetaria. Impastate bene per 5-6 minuti. Trasferite l'impasto sulla spianatoia infarinata e formate un panetto. Infarinate bene la spianatoia, prendete il panetto e con l'aiuto del mattarello tiratelo in una sfoglia rettangolare sottile. Mettete il burro, che deve essere morbido, sulla sfoglia, lavorandolo con le mani, così che non ci siano pezzi grossi. Ripiegate la sfoglia dai due bordi opposti secondo il lato lungo. Ripiegate poi i bordi liberi sul lato corto. Ripetete per 2 volte ancora, e alla fine ripiegate a metà. Ponete il panetto su un vassoio infarinato, cospargetelo di farina e mettetelo nel frigo, in basso per 30 minuti. Riprendete il panetto, mettetelo sulla spianatoia infarinata e con l'aiuto del mattarello tiratelo in una sfoglia di mezzo cm di spessore. Ripiegate come prima quindi riponete sul vassoio infarinato e in frigo per mezz'ora ancora.
Sul piano di lavoro infarinato, tirate la pasta sfoglia in una sfoglia di 40x40. Versate al centro la crema fredda, quindi ripiegate la sfoglia a mo' di busta. Trasferite la bughàtsa su una teglia, foderata di carta forno, capovolgendola, così che la parte liscia sarà in alto. Spennellatela con un po' di albume leggermente battuto. Nel frattempo, preriscaldate il forno ai 200°C. Infornate e fate cuocere fino a doratura (20 minuti ca). Sfornate e lasciate raffreddare per una decina di minuti. Cospargete di zucchero a velo, quindi con un coltello affilato, tagliate la bughàtsa a quadretti. Servitela tiepida.




SPANAKO'PITA 

250 g di pasta brisèe
500 g di spinaci
1 cipollotto
150 g di feta
3 uova
olio, sale
semi di sesamo

Mondate e lavate gli spinaci. Pulite il cipollotto e tagliatelo a rondelle sottili. In un tegame capiente mettete 2 cucchiai d'olio e fate soffriggere i cipollotti quindi unite gli spinaci gradatamente. Lasciateli cuocere a fuoco vivace finché evapori tutta la loro acqua. Salate quindi ritirate dal fuoco e lasciate intiepidire. Sbattete 2 uova con la feta tagliata a dadini. Aggiungete alle verdure e mescolate. Foderate con metà pasta brisée delle tegliette monoporzione rivestite di carta forno, versate il ripieno e coprite con la pasta rimasta. Spennellate la superficie con l'uovo rimasto leggermente battuto, cospargete con i semini di sesamo e infornate a 180°C per 35-40 minuti.


Dei miei viaggi in questa meravigliosa terra vi ho già parlato, stasera voglio solo chiudere gli occhi e andarmene laggiù, nelle sue notti calde e stellate e nei suoi giorni assolati, accompagnati dall'inesauribile frinire delle cicale, per girare ancora fra i suoi monumenti pieni di storia e di bellezza, per farmi catturare dalla favola di Ulisse e restare senza parole davanti alle gesta dei Cavalieri di Rodi, per nuotare nel suo mare blu e stendermi sulle sue spiagge calde, per sentire parlare gli ulivi nel vento e stordirmi nel profumo di un vino resinato e fresco, bevuto all'ombra del pergolato di una bianca trattoria, mentre una chitarra suona un sirtaki e un uomo dagli occhi di velluto mi invita a ballare....

Ciao, torno domani!

14 commenti:

  1. mentre leggevo il tuo racconto ho chiuso gli occhi e mi è sembrato di essere lì!che bello Carla e che buone queste ricette, la prima mi piace un sacco perchè io adoroooo le torte e le ciambelle!
    un'altro pò e arriveranno le ferie e potrai riposare...io ti aspetto su rai 1....un abbraccio forteeee simona:)

    RispondiElimina
  2. ciao Crla...mentre leggevo ho chiuso gli occhi e ho visto quello che tu hai raccontato...bellissimo! poi le ricette ottime..la prima è la mia ..visto che ogni sera una fetta di dolce o una ciambella mi fa sempre compagnia!
    ti aspetto questa sera su rai 1...ti abbraccio forte simona:)

    RispondiElimina
  3. Carla, attendevo il tuo post .. come nel caso della Spagna, riesci a trasmettere la passione e il desiderio di scoprire paesi diversi vivendoli a tutto tondo. Mi piacciono molto le tue proposte, la torta salata con gli spinaci sarà buonissima ma io ho un debole per i dolci e se immagino la torta di yogurt soffice e delicata non posso che soccombere di fronte alla bougatsa. grazie infinite e a presto!!

    RispondiElimina
  4. Ammazza quante delizie!! Non sapremmo da dove cominciare....forse dal dolce allo yogurt greco , sembra sublime!!!
    Complimenti per tutte queste cosine buonissime!!
    Buona serata, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. that cake looks so delicious :) i really have to translate the recipe :)

    RispondiElimina
  6. Una più buona dell'altra, ma le tue parole mi fanno venire la voglia di partire!! Non sono mai stata in Grecia, ma mi piacerebbe tantissimo!
    Un abbraccio grande, a presto!

    RispondiElimina
  7. Che squisitezza, una più buona dell'altra! Grazie cara Carla sei bravissima!
    Ti abbraccio
    ciaoo

    RispondiElimina
  8. arrivo giusto in tempo per la colazione con una fetta di quella sofficiosa torta allo yogurt :)
    a dire il vero, fanno venire l'acquolina tutte e tre queste proposte, la cucina greca è davvero gustosa
    un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  9. Golosissime le tue proposte!

    RispondiElimina
  10. Ciao Carla, queste torte sono bellissime e quella che mi ispira di più é la spanako'pita

    RispondiElimina
  11. Ah che belle ricette!!! Mi piacciono tutte anche se al momento sono in astinenza da dolci e quella torta farcita di crema mi sta facendo letteralmente sbavare!!!

    RispondiElimina
  12. Il salato mio il dolce te lo lascio anche se a malincuore. Buona giornata

    RispondiElimina
  13. Ho appena cucinato tortino di porri e torta al cioccolato ma vorrei sulla mia tavola anche i tuoi!
    Sono davvero invitanti.
    baci

    RispondiElimina
  14. La bougatsa l'ho scoperta da ragazzina a Creta in un baracchino sulla piazza di Iraklion e non l'ho mai ritrovata né dimenticata... e non c'era nemmeno nessuno che mi invitasse a ballare :-)

    RispondiElimina