Quanti modi di fare e rifare la cicerchiata




12 febbraio 2017

Buongiorno a tutti, oggi ci siamo ritrovate, le ragazze dei quanti e la mitica Cuochina per rifare la cicerchiata, un dolce tipico dell'Italia Centrale. Devo ammettere, per quanto mi riguarda, che il mio dolcetto non ha quasi più nulla della cicerchiata 😒 Colpa del colesterolo che mi segnala che è meglio che mangi pochi dolci e soprattutto non fritti... Allora mi sono inventata questi pops che del fatidico dolce hanno solo la decorazione esterna e tutti quelli che vedete nella foto sono i pops che ho fatto divisi con mio cugino che era passato a trovarmi quando li ho preparati!
QUI c'è la bellissima ricetta della Cuochina e vi posto anche la sua foto per rendere giustizia alla realtà delle cose




Ma ecco cosa ho combinato!


 


CICERCHIATA POPS     

200 g di panettone senza canditi
150 g di crema alle nocciole e caffè
80 g di miele millefiori
confettini colorati
mandorle a lamelle

Tagliate il panettone a dadi e fate tostare leggermente in forno a 180°. Poi sbriciolate il tutto e impastatelo con la crema alle nocciole. Ricavate delle palline che infilzerete sugli stecchi e metterete a rinfrescare in frigo. Quando si saranno ben compattate, passatele nel miele, fatto sciogliere al MO, e nei confettini colorati a cui avrete unito le lamelle di mandorle spezzettate. Riponete in frigo fino al momento di servire.



 

Restando in attesa dell'occasione per fare una vera cicerchiata o comunque di assaggiarla,  ringrazio la Cuochina e le mie compagne di avventura e nel salutarvi vi do appuntamento al 12 marzo con il gulasch di manzo.




  Bacissimi 💝

15 commenti:

  1. Buongiorno cara Carla Emilia!
    Che allegria il carnevale, vero? Se poi ci aggiungiamo anche la Cicerchiata, leccornia fritta di questo periodo..... è il massimo! Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per la tua golosissima ed alternativa versione!!
    Il prossimo appuntamento con l’allegra cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà il 12 marzo con un’ottima ricetta regionale altoatesina: il Gulasch di manzo (Rindsgulasch)
    Noi non vediamo l’ora di prepararlo, e tu?

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Interessante la Cicerchiata pops, buona domenica e alla prossima!!!

    RispondiElimina
  3. Carla che squisitezza, adoro!!!!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  4. Il colesterolo insegue un po' tutti, ma la tua alternativa mi mette allegria ed è gradita .)
    Bacio

    RispondiElimina
  5. Ottima idea brava. Buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Originalissima tu :D Che idea fantastica, mette allegria solo a vederla!!!

    RispondiElimina
  7. Carissima Carla ti faccio i miei migliori complimenti in quanto hai avuto un'idea davvero golosissima e assolutamente da replicare!!!Grazie mille per la condivisione,un bacione e buona domenica:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  8. è davvero una rielaborazione interessante! oltre tutto pure con riciclo! Bravissima, sono una gioia per gli occhi e sicuramente per le papille!!!

    RispondiElimina
  9. Ma daiiii ma quanto è originale questa cicerchiata pops! Bravissima!!! :)

    RispondiElimina
  10. Da noi non è nella tradizione e non so cucinarla, ma sotto forma di cake pops è una meraviglia! attendiamo il gulasch con l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  11. Bellissima e buonissima la tua versione!

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  12. Carla che buoni!!!anche mia mamma li prepara...ottimi!!!!
    buona settimana
    tvb simona:)

    RispondiElimina
  13. un'idea molto simpatica e riuscitissima, brava

    RispondiElimina
  14. Molto originale l' idea di cicerchiata-pops!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  15. ciao Carla,
    divertente e da copiare...
    così abbiamo imparato la cicerchiata della tradizione e la
    CICERCHIATA POPS che deve essere buonissima.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina