Quanti modi di fare e rifare i passatelli




8 maggio 2016

Buongiorno a tutti, oggi Cuochina e ragazze dei quanti festeggiano la mamma a casa di SUSANNA con un piatto di tradizione, uno  di quelli che nonne e mamme preparano sempre con la sicurezza di mettere d'accordo tutti a tavola: i passatelli emiliani!
Per la preparazione ho seguito fedelmente la ricetta di Susanna, che trovate QUI, ma avendo letto che si servono anche asciutti, così li ho sperimentati. Perciò leggete cosa ho combinato ;)






PASSATELLI EMILIANI CON SUGO DI FUNGHI
100 g di Parmigiano Reggiano
100 g di mollica di pane raffermo
2 uova
noce moscata q.b
1 pollo eviscerato e pulito
3 carote
2 coste di sedano
1 cipolla
4 chiodi di garofano
4 grani di pepe nero
sale marino integrale
2,5 litri di acqua
300 g di funghi misti
1 scalogno
olio 


    Preparate il brodo mettendo in una pentola capiente il pollo, le carote e il sedano mondati e lavati, la cipolla pulita, i chiodi di garofano e i grani di pepe, unite l'acqua fredda e accendete il fuoco. Raggiunto il bollore abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per circa 2 ore, schiumando il brodo quando necessario. A cottura ultimata togliete pollo e verdure, filtrate il brodo attraverso un colino fitto, regolate di sale e tenete da parte. Preparate il sughetto, pulendo i funghi e tagliandoli a tocchetti. Pulite e tritate lo scalogno e fatelo brasare con un cucchiaio d'olio e un po' d'acqua poi unite i funghi e portate  cottura. Regolate il sale.
    Grattugiate molto finemente sia il Parmigiano Reggiano che il pane raffermo e passateli al setaccio, poi versateli in una ciotola e mescolateli. In una terrina sbattete le uova con una generosa grattata di noce moscata  e versatele sul mix di formaggio e pane. Impastate brevemente con le mani, poi coprite con un canovaccio e lasciate riposare per un'ora. Prelevate delle porzioni di impasto e schiacciatele con l'apposito attrezzo, facendo cadere i passatelli direttamente nel brodo in leggera ebollizione. Fateli cuocere circa 2 minuti, quindi spegnete il fuoco e lasciateli riposare per 5 minuti con il coperchio. 
    Scolateli con l'aiuto di una schiumarola e metteteli nella padella con il sugo, fate insaporire un attimo, quindi servite.
    Una vera delizia, cara Susanna, mi era capitato di mangiarli in brodo, ma anche asciutti sono buonissimi. Grazie per l'ospitalità e per aver diviso con noi questa grande ricetta. Grazie anche all'impareggiabile Cuochina che sceglie sempre con attenzione cosa farci preparare, aprendoci mondi di celestiale bontà!!!



    Non mancate al prossimo appuntamento: il 12 giugno saremo da Silvia a preparare pane e panelle. Un abbraccio a tutti e buona domenica.

    27 commenti:

    1. Ben ritrovata carissima Carla Emilia!
      Oggi siamo nella generosa terra emiliana, ricca di prodotti gastronomici eccellenti e ricette fantastiche come questi Passatelli in brodo emiliani! Una preparazione semplice ma che racchiude in se, il sapore di casa, di tradizione, di amore per la buona cucina, il tutto gustato con piacere in ottima compagnia! Cuochina, Anna e Ornella, ti ringraziano di cuore per aver condiviso questa tua golosissima versione e ti aspettano da Silvia per fare un salto in Sicilia il prossimo 12 giugno per realizzare tutti insieme: Pane e pannelle!
      Non mancare , ti aspettiamo!!

      Un abbraccio
      Cuochina

      RispondiElimina
    2. Direi che l'esperimento dei passatelli asciutti è ben riuscito, aspetto invitante, alla prossima!!!

      RispondiElimina
    3. Li adoro... quanti ne ho mangiati da bambina, un piatto dei ricordi, complimenti!!!!

      RispondiElimina
    4. Nonna me li preparava sempre in brodo, così non li ho mai mangiati, ma mi segno la ricetta perchè devono essere molto gustosi. Buona domenica e un grande bacione
      Fabiola

      RispondiElimina
    5. conoscevo i passatelli in brodo ma non cosi con i funghi, un ottima idea

      RispondiElimina
    6. NON LI HO MAI MANGIATI CARA, MA MI SEMBRANO OTTIMI, BELLA RICETTA LA TUA, BRAVA!!!BACI SABRY

      RispondiElimina
    7. Ma quanto è bello passare nelle vostre cucine e imparare tanti nuovi modi di cucinare i passatelli??? Sono felice che vi siano piaciuti, asciutti con il sugo di funghi devono essere buonissimi!!!
      Grazie di cuore di aver partecipato!

      RispondiElimina
    8. ciao Carla, grazie mille...oggi ci sono stati i funerali, nel giorno della festa della mamma...ti abbraccio forte forte...tvb

      RispondiElimina
    9. semplici, tradizionali e buonissimi!

      RispondiElimina
    10. non ho mai mangiato i passatelli e nemmeno li ho mai preparati ma questa ricetta mi ingolosisce ed è proprio il caso di provarli :)))
      Mi ha fatto piacere il tuo commento sul blog, io sono un po' in affanno per i soliti impegni familiari e scolastici. Soprattutto la scuola mi prende molto, e quasi finito l'anno, ho solo 17 giorni di scuola ancora, e tante cose da fare in classi dove gli allievi sono già con la testa alle vacanze. Anch'io ho gli esami di stato con ben due quinte, non vedo l'ora che passino queste settimane! un abbraccio Laura

      RispondiElimina
    11. Ciao Carla ,non li ho mai mangiati , ma solo a vederli mi hanno fatto venire fame!!!!! Bacioni

      RispondiElimina
    12. Sono buoi mangiati una volta dall'amica romagnola li faceva sua mamma ma a casa mia non li mangia nessuno. Buona domenica

      RispondiElimina
    13. Che buoni i passatelli!! Mia nonna ce li faceva spesso e stranamente anche se c'è tanto formaggio nell' impasto mi piacciono molto!! Li ho sempre mangiati in brodo ma anche asciutti così mi ispirano un sacco!!
      Un abbraccio Carla, buona settimana!!

      RispondiElimina
    14. Quanti ricordi i passatelli...me li faceva sempre la mia nonna paterna, sono squisiti! Grazie per avermi fatto tornare alla memoria questo piatto lontano nella memoria, ma sempre presente nel mio cuore

      RispondiElimina
    15. Ma che buoni e profumati cara sono proprio una delizia, complimenti come sempre per la ricetta, davvero gustosissima!!! bacione eeeeee buona domenica! Bacione
      Mirta

      RispondiElimina
    16. Gustati una sola volta ma è stato amore a prima vista. Golosa questa ricetta, baci Carla.

      RispondiElimina
    17. Anch'io ho sperimentato "asciutto"...una versione moderna ma pur sempre buonissima!

      RispondiElimina
    18. Che belli che ti sono venuti! Io non ho l'attrezzo apposito, quindi non ci ho mai provato.
      Baci.

      RispondiElimina
    19. Ciao Carla, io purtroppo non li ho mai assaggiati ma devono essere deliziosi!
      Un bacio.
      Marina

      RispondiElimina
    20. Ma sai che non li ho mai mangiati!!
      Mi sembra un piatto rustico molto squisito!
      Grazie e un abbraccio

      To me new post
      babaluccia.blogspot.com
      bloglovin

      RispondiElimina
    21. Io ho rispettato l'originale che non avevo mai fatto...ma ormai sono sempre più sicura che proverò anche quella asciutta...la tua versione mi piace tantissimo!!!
      Ti auguro una buona settimana!!

      RispondiElimina
    22. Ma come sono nuoni con i funghi! bellissima la tua versione, la proverò sicuramente :-)
      Un abbraccio, a presto ...

      RispondiElimina
    23. wow... che aria appetitosa hanno!!! Tra l'altro asciutti sono meno invernali, da provare anche quando arriverà la "vera" primavera :)

      RispondiElimina
    24. Come ti sono venuti bene! Bravissima! Io non ho l'attrezzo apposito e mi arrangio con lo schiaccia patate, e li ho sempre fatti in brodo, ma proverò al più presto anche questi tuoi golosi passatelli.
      Un bacione
      ciaoo

      RispondiElimina
    25. Buon Pomeriggio cara!!!!! Bacione Mirta

      RispondiElimina
    26. eccoci...finalmente..
      ma che bontà !! sono una meraviglia.
      Da provare...non li abbiamo mai fatti asciutti.
      Brava Carla..un bacio dalle 4 apine

      RispondiElimina