Gattò di patate




20 novembre 2014

Ciao a tutti, eccomi, mi sono presa due giorni di ferie per cercare di mandare avanti le cose e il risultato è stato che oggi ho corso come una matta; però sono riuscita a risolvere un po' di problemi, altri sono ancora lì come corvacci neri, ma conto di sparargli ;) così me li levo di torno una volta per tutte!!! Sono anche andata dall'oculista, perché ieri sera avevo gli occhi che parevano quelli di uno zombie. Una bella allergia alla polvere! Povera donna, quando finalmente sarò nella casa nuova conto di prendermi una solennissima sbronza, se qualcuno si vuole unire, è ben accetto.

E adesso ricetta. Trattasi del gattò di patate, un bellissimo piatto della tradizione campana che ho copiato da ANTONIETTA, la recipetionist di novembre. QUI la ricetta originale. Io ho sostituito il salame napoletano con la mortadella, perché proprio non sono riuscita a trovarlo. Per il resto è tale e quale e... buonissimo!!!


GATTO' DI PATATE

1 kg di patate a pasta gialla
200 ml di latte intero
300 g di mozzarella di bufala
4 uova
100 g di prosciutto cotto
100 g di mortadella
100 g di parmigiano
sale, pepe, prezzemolo
burro
pangrattato

Bollite le patate intere, con la buccia, in acqua salata. Quando saranno fredde sbucciatele e schiacciatele con l’apposito attrezzo o la forchetta. Tagliate a pezzi i salumi e la mozzarella, grattugiate il parmigiano e riunite tutto nella ciotola delle patate. Aggiungete le uova, il latte, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato e amalgamate. Spalmate del burro sul fondo e i bordi di una pirofila, quindi spolverate con pangrattato, coprendo tutta la superficie. Versate l’impasto, livellatelo con il dorso di un cucchiaio, spolverate di pangrattato e infine completate con dei fiocchetti di burro. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti. Dopo 10 minuti dall’inizio della cottura abbassate a 170° e terminate. Fate riposare una mezz’oretta, prima di servire. 




 
La ricetta è per FLAVIA e il suo contest


 

Baci, a domani :)

20 commenti:

  1. Carlaaaa!!!sei troppo forte!buonissima la tua pizza di patate a me piace tanto....sicuramente la casa starà venendo uno splendore...mi spiace per l'allergia..ti rimetterai più forte di prima!!!i vediamo su rai 1....notte tvb:))))

    RispondiElimina
  2. Buono il gattò..io lo faccio senza latte!!
    Devo provare anche la tua versione.
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Io ci sono per la sbronza!!
    Hai fatto bene, due giorni di full immersion nelle menate e poi sembra tutto in discesa!!
    Ottimo il tuo gattò, mi piace un sacco!!
    Un abbracciooooo!!

    RispondiElimina
  4. io ad un piatto così non saprei proprio resistere, sono drogata di carboedrati eheheheh se poi lo arricchisci così...
    ma parlando d'altro anche io quando mi prendo due giorni per fare le cose che accumulano alcune riesco a farle altre un po' meno ma corro come una disperata e poi alla fine della giornata mi pare di non aver fatto niente :D

    RispondiElimina
  5. Ci invitiamo alla sbronza collettiva!! Buonissimo il gattò di patate...riusciamo sempre a mangiarne in quantità industriale :) quanto manca al giorno della sbronza?^^
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  6. Anch'io per la sbronza, solo che poi dovrei prendermi almeno un giorno di ferie da lavoro e famiglia perchè non ho più il fisico !!!! ;) Prendo una fetta del tuo buonissimo gatto e ti auguro buon w-end!

    RispondiElimina
  7. Il gattò è qui da me è un classico, l'ho preparato proprio ieri .... è irresistibile in tutte le sue versioni ....
    Ok per la sbronza, ti capisco perfettamente, ci sono passata anch'io, dopo il trasloco ho dormito per due giorni, altro che sbronza :-)
    A presto ....

    RispondiElimina
  8. Che buono il il gattò di patate, mia figlia lo prepara sempre la vigilia di Natale
    ma la tua versione è Super, la voglio proprio provare!
    Un caro saluto da
    Gabry

    RispondiElimina
  9. Sono astemia, ma facciamo così quando vai nella casa nuova, passo, andiamo insieme a sparare ai corvacci neri, porto dell'ottimo vino, per la tua memorabile sbronza......ma tu mi rifai una teglia du questo Gattò..... e te lo dico...ho fame, ora, adesso, subitoooooooooooo

    RispondiElimina
  10. mi prenoto: per la sbronza e per una fetta di questo gattò!
    e se vuoi ti aiuto a sparare ai corvi, dopo che saremo ciucche avremo una mira strepitosa!!! ah ah ah
    amelie

    RispondiElimina
  11. una bella versione di gattò, molto appetitosa

    RispondiElimina
  12. Questi piatti-torta ti vengono sempre molto bene! auguri per il trasloco nulla di più spossante.

    RispondiElimina
  13. E' splendido, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  14. Sono nuovamente quàààààà, ciao e grazie per il tuo interessamento cara Carletta, l'intervento è andato bene, tanta fifa, ma poi tutto sommato è stato quasi una passeggiata!
    Complimenti per il tuo bellissimo e buonissimo "gatto di Patate" come dice la mia nipotina! Bravissimaaaa
    Un bacione e buona serata
    ciaoooo

    RispondiElimina
  15. bellissimo e buonissimo, ce ne sono tantissimi in giro, mi appunto anche il tuo!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  16. Ho fatto l'altra settimana un gattò ma non solo patate ma con fuori la pasta sfoglia buonoooo. Prendo la tua ricetta la voglio provare, Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  17. Ottimo suggerimento per un secondo prelibato.
    buon fine settimana Carla, spero che rallenterai un pò la corsa...
    bacione

    RispondiElimina
  18. mi viene da morir dal ridere!! tgu, allergica alla polvere e ...tutta la tua casa piena di polvere! arriverai alla fine con gli occhi piangenti...altro che sbronza ti dovrai prendere!
    buono quiesto gattò, noi lo facciamo spesso, ci piacciono un sacco le patate!!
    baci

    RispondiElimina
  19. vada per la sbronza! anche se essendo astemia la mia sarà solo virtuale
    evviva il gattò! sapessi quanti pranzi mi ha risolto quando i miei figli erano piccoli :) è buonissimo anche freddo ed fa sempre bella figura nei miei buffet!

    RispondiElimina
  20. Ciao Carla pensavo di averti lasciato il mio commento ma evidentemente con il cell avrò commesso un pasticcio
    Sarà perché anche per me ci sono dei corvacci neri. Sono in procinto anche io di un trasloco già da mesi e questo mi sta buttando giù portandosi via tutte le mie energie.
    Ma suvvia non pensiamoci
    Pensiamo a questo bel gattò
    L'aggiunta della mortadella la trovo azzeccatissima, perché si equilibra con la delicatezza della patata e poi non ti nascondo che qui da noi si fa un po' con quello che si ha in frigo, tra cui anche la mortadella.
    Bravissima Carla e a presto

    RispondiElimina