Coniglio con le pere in arrivo dalla Slovenia!

23 ottobre 2013

Ciao cari amici, stasera posto un'altra ricetta  per l'ABBECEDARIO CULINARIO D'EUROPA  ospitato da CRISTINA fino al 27 ottobre.

 

 
Come forse saprete siamo in Slovenia. Mi sono chiesta se ci fossero autori sloveni da leggere e ho cercato in rete. Ho trovato un'antologia di poeti contemporanei e così ho letto un po' qua e là. Ho scelto da condividere con voi una giovane poetessa lubianese, Taja Kramberger, che nei suoi scritti parla soprattutto di infanzia, anche della sua. Ascoltate cosa si dice di lei: "le sue poesie si svolgono in ambienti domestici e paesaggi descritti con la precisione fantastica e quasi miniaturistica di certe illustrazioni favolistiche ma – ed in questo sta la novità dell’autrice – con insieme un’estrema modernità nell’impiego della lingua. Una lingua, a cui si mescolano frasi intere in italiano, capace di essere realistica ed evocativa, fantastica, al tempo stesso; una lingua in cui, come in alcuni mirabili cartoni animati disneyani degli inizi, gli oggetti assumono all’improvviso una vita propria, dialogano fra loro, rendendo in questo modo significativo, pieno di potere magico anche ciò che, ad occhi adulti, può sembrare assolutamente insignificante: il quaderno con le piccole api o l’orsacchiotto in cantina".

Ecco una sua poesia.
 
…Nessuno fa caso alle limpide e delicate posizioni
della Terra. Solo le figurine degli animali coperti
di blu scuro, odoranti di cioccolata, parlano di sé.
Si girano di schiena col palmo della mano e si perdono
in tasche altrui. Via serpenti, andatevene dalle vigne,
mi facciano questo piacere, per favore,
perché ho paura di voi e poi perdo la chiave
e con papà devo strisciare in casa attraverso la finestra della via Vanganel 57 d.
Se incontri la serpe devi essere gentile,
non provocare, solo stare immobile come una foresta pietrificata
per non scatenare ciò che non puoi dominare.
Si può irrigidire l’infanzia, se non fai attenzione,
o addirittura estinguersi per punizione, se non
sei gentile con lei.



Ed ecco la mia ricetta! 


CONIGLIO ALLE PERE 

700 g di coniglio tagliato in pezzi
2 pere williams
una decina di foglie d'alloro
brodo di verdura
farina di mais
olio, sale, pepe bianco

Passate i pezzi di coniglio nella farina di mais, quindi saltateli nell'olio finché saranno ben coloriti. Sfumate con il brodo, unite le foglie d'alloro e le pere sbucciate, pulite e tagliate a tocchetti. Portate a cottura unendo il brodo a poco a poco. Regolate il sale e pepate a piacere. Le pere dovranno quasi disfarsi e formare una crema morbida e profumata. Servite ben caldo.





Un piatto molto particolare in cui il sapore deciso del coniglio viene smorzato e addolcito dalle pere. Da provare senz'altro!

E adesso passo da voi, vi abbraccio a presto :)

13 commenti:

  1. Ciao carissima questa ricetta è deliziosa, a noi piace tanto il coniglio e lo preparo spesso, la tua ricetta mi incuriosisce molto! Grazieeeee e buona serata

    RispondiElimina
  2. che buono! adoro sia il coniglio che le pere ma non avevo mai pensato di unirli, grazie per l'idea, lo proverò presto!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
  3. Hi thnx for the follow. followed back with GFC.
    How about following each other in bloglovin too ??
    let me know, i always follow back.
    http://www.bloglovin.com/blog/3995807/giveaway-dose

    RispondiElimina
  4. Sempre molto interessante leggerti carissima Carla! Non amo il coniglio, ma adoro le pere...e la poesia è SEMPRE nel mio cuore. Bella ricetta comunque, s'impara sempre da questo giro intorno all'Europa. A rileggerci presto <3

    RispondiElimina
  5. ecco questa era la ricetta che cercavo!!! mi piace il coniglio e alle pere deve essere gustosissimo!!! Brava Carla Emilia!!!

    RispondiElimina
  6. Sempre belle e interessanti ricette bravissima
    un abbraccio cara a presto!

    RispondiElimina
  7. Ciao Carla che bella la poesia...sempre pieni di cose buone e belle i tuoi post....buonissima e come sempre originale ricetta!sempre grigio il tempo? Qui sole.....ti abbraccio simona

    RispondiElimina
  8. Quante cose stiamo imparando in giro per l'Europa!!!
    Buona serata e a presto ....

    RispondiElimina
  9. Bellissima la poesia e molto particolare la ricetta...il coniglio mi piace molto ma con le pere non lo avrei mai immaginato...mi incuriosisce un sacco!!! Senti che diluvio...speriamo che smetta...questo tempo mi fa paura....
    Finalmente tutti i nanetti dormono...e tra poco li seguo anch'io....

    Un abbraccio forte
    Monica

    RispondiElimina
  10. mamma che spettacolo mia cara...complimentissimi!
    bacione

    RispondiElimina
  11. non avrei mai pensato a questo abbinamento! buono però!

    RispondiElimina
  12. nn vado pazza per il coniglio ma l'agrodolce mi ispira sempre
    baci

    RispondiElimina
  13. Grazie per aver partecipato anche a questa tappa! Il nostro viaggio continua grazie a chi come te partecipa e non si dimentica di prendere la valigia e fare un po' di strada con noi :-)
    Il resoconto di questa tappa è qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/10/n-come-njoki.html...e ora...Estonia!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina